La narrativa seriale ha una lunga tradizione, che non sembra essere stata intaccata dall’avvento di Internet. Anzi, si potrebbe affermare che tutti, o quasi, i romanzi pubblicati in Rete siano romanzi seriali, anche se va fatta una distinzione tra il rilascio di romanzi a puntate e le serie.

Un romanzo a puntate è un lavoro che l’autore pubblica in corso d’opera, durante l’uscita non è detto che si sappia dove esattamente la storia andrà a parare. Tali pubblicazioni periodiche spesso prevedono il contributo diretto dei lettori nello sviluppo della trama.
Le serie, invece, sono opere complete che vengono pubblicate in segmenti.

I canali di distribuzione

Wattpad_mobile Wattpad è diventata la piattaforma per eccellenza dei romanzi a puntate, ma essendo totalmente gratuita, l’unico modo che un iscritto ha di guadagnare dalla pubblicazione è rendendo chiaro ai suoi seguaci, o a chi non ha la pazienza di aspettare l’uscita di ogni singolo episodio, che il lavoro completo è disponibile per la vendita altrove. Il che ci porta a fare riferimento al self-publishing e inevitabilmente ad Amazon.

Il Kindle Direct Publishing è uno dei canali di distribuzione tra i più pratici ed immediati per chiunque voglia guadagnare pubblicando narrativa digitale, e non ha i mezzi per il lancio di un sito web orientato alle vendite o lo sviluppo di una applicazione.

Stabilire il prezzo giusto

Ma non basta pubblicare una serie di piccoli ebook per avere più chance di successo. Bisogna piuttosto tenere conto di diverse variabili: la capacità che hanno sviluppato i lettori di passare con disinvoltura da un media all’altro; le condizioni di vendita imposte dalle piattaforme di self-publishing e quindi le aspettative di guadagno.

Lo scrittore Sean Platt ha spiegato che il suo modello ideale è sempre stato quello di rilasciare gratis l’episodio pilota, ad 1,99 $ gli episodi successivi, e 4,99 $ per l’intera stagione. “Non abbiamo mai voluto che i lettori acquistassero i singoli episodi, poiché gli scrittori su Amazon ottengono il 70% sui libri al prezzo di almeno 2,99 $”, così i singoli esistono solo per incoraggiare la vendita del libro completo al prezzo più conveniente per entrambe le parti.

La risposta del pubblico non è comunque così scontata, c’è chi finirà per acquistare il romanzo completo quando la storia inizia a farsi più corposa, chi invece leggerà con avidità ogni singolo episodio in uscita. Rimane il fatto che bisogna essere bravi abbastanza da creare una narrazione coinvolgente, che convica il lettori a tornare.

Consigli utili per lo sviluppo di una serie

(via Bookworks.com)

bookseries

Assicuratevi di avere abbastanza materiale per scrivere una serie di almeno tre libri. Non fate come alcuni autori che hanno diviso quello che sarebbe un solido unico romanzo in altri più inconsistenti, solo perché questa si rivela a volte una strategia di marketing efficace; è improbabile che i lettori lo apprezzeranno.

Di solito i romanzi seriali riproducono uno stesso universo o nucleo di personaggi. Scegliete quali elementi del libro iniziale possono essere riportati in ogni episodio successivo, pur mantenendo una certa flessibilità per lasciare i personaggi e la trama liberi di seguire percorsi imprevisti.

I titoli dei libri, come le copertine, dovrebbero rientrare all’interno di un modello riconoscibile. Un nome e un design coerente e professionale segnalerà al pubblico una esperienza di lettura coerente e professionale.

Se il primo libro ottiene una buona risposta, non lasciate i vostri lettori troppo tempo nell’attesa di leggere il libri successivi.

Come gestire la pubblicazione di un romanzo seriale ultima modifica: 2016-04-22T18:00:36+00:00 da Sonia Lombardo
Share This!