I nuovi dispositivi di lettura digitali, ahimé, non facilitano molto la comprensione di un testo. Come abbiamo avuto modo di approfondire, richiedono invece uno sforzo di concentrazione da parte dei lettori. Per questo gli unici elementi multimediali o interattivi, veramente utili da inserire all’interno di un ebook, sono quelli che catturano la piena attenzione di un lettore e lo guidano all’interno dei contenuti.

In breve, se proprio volete creare un ebook arricchito, un enhanched book, fatelo preoccupandovi di inserire la giusta architettura di link, un dizionario e… della buona musica!

Proprio così, i suoni giusti predispongono il lettore ad una certa atmosfera, sono capaci di suggerigli immediatamente in che tipo di scena si trova e infine amplificano l’effetto delle azioni che gli vengono raccontate.

Oggi questo è possibile grazie ad un’applicazione che sta riscuotendo molto successo, Booktrack, che permette appunto di aggiungere una colonna sonora al proprio ebook.

booktrack_selection La procedura è piuttosto semplice: si inserisce parte o l’intero contenuto di un libro all’interno dell’editor dell’applicazione, si evidenziano le righe alle quali abbinare suoni o effetti, scelti da una libreria di tracce, e si clicca sul tasto “Sound”.

Una volta terminato il Booktrack, sarà possibile pubblicarlo all’interno della piattaforma, condividerlo tramite i profili social o incorporarlo all’interno del proprio sito web.

Insomma, Booktrack sembra una sorta di Scribd per libri audio. Anzi, no, perché un audio libro prevede che una voce registrata legga la storia, mentre la tecnologia di Booktrack consente di sincronizzare la colonna sonora alle parole, quindi, il suono si adatta alla velocità di lettura degli utenti e cambia a seconda delle scene e delle varie ambientazioni.

Attualmente è possibile utilizzare Booktrack su browser Chrome e tramite un’applicazione gratuita per Apple e Android.

zoom-Copy Disponibile anche per lettori e applicazioni Kindle e Android per ePub, invece, è Fictionary.

E qui passiamo all’ultimo elemento che è utile inserire all’interno di un ebook arricchito: un elenco di termini e definizioni; solo che Fictionary consente agli autori di crearne di fittizi, ossia, che non riportano il significato delle parole, ma tengono traccia degli elementi del racconto, ambientazioni, personaggi, riferimenti ad altre opere e citazioni.

Gli autori che decidono di distribuire gli ebook tramite la piattaforma thefictionary.com, possono realizzare i relativi dizionari gratuitamente e oltre ad ottenere un elenco di termini suddivisi per categoria, potranno anche includere immagini e mappe interattive.

I Fictonary sono semplici da installare e di facile lettura. Basta selezionare una parola nel testo e la voce apparirà proprio come la definizione di un vero dizionario. In questo modo si offre ai lettori la possibilità di approfondire un determinato aspetto della storia, ma senza mai abbandonare il vostro libro.

Questi sono soltanto alcuni dei modi in cui è possibile arricchire un ebook, il digitale offre moltissime altre combinazioni, ma ricordate che “ogni volta che si arricchisce un ebook si dovrebbe avere ben in mente una domanda: a cosa serve?” Siete d’accordo?

3 elementi che non possono mancare in un libro interattivo (e 2 strumenti per crearli) ultima modifica: 2015-05-11T19:15:02+00:00 da Sonia Lombardo
Share This!