Giunge alla sua seconda edizione il Festival di BookAvenue, sito non-profit fondato da Michele Genchi.

“Nel corso della sua breve storia” spiega l’appassionato libraio che ha dato il via alla manifestazione “il Bookavenue Book Festival è cresciuto rapidamente in termini di dimensioni e portata, tanto diventare una festa: la più grande e dinamica del suo genere nel nostro paese”.

Unica nel suo genere perchè si svolge intaremente online, su una pianta virtuale di una città non-luogo, dove le piazze e le sale di incontro sono rappresenatate da forum e chat su Facebook.

“Oggi, il programma del Festival può contare su un sito ad esso dedicato che speriamo allarghi la base di ascolto e di visite ai nuovi autori che vi prenderanno parte. Ogni volta gli scrittori e i lettori si incontrano qui e negli appuntamenti dedicati su Facebook per scambiare pensieri ed opinioni su alcuni degli aspetti delle opere che presentano.

Molti di loro sono pubblicati da Case Editrici pressoché sconosciute e in molti casi non presenti sui tavoli e banchi delle librerie. Queste piazze virtuali saranno le loro librerie e i loro banchetti, e il Festival per loro una nuova vetrina: sicuramente la loro prima vetrina in una manifestazione letteraria”.

La prima edizione del Festival ha ospitato solo 20 ‘Incontri con l’Autore’ ma ha fatto partecipare circa 15000 persone che a vario titolo hanno visitato le pagine dedicate all’evento nei soli tre giorni della sua durata. Quest’anno novità importanti sono state introdotte a favore dei libri per ragazzi e della poesia.

“Speriamo che queste pagine diventino una vetrina importante per gli scrittori per bambini tanto che per tutti gli altri autori che vi partecipano”, concludono gli organizzatori.

Il Book Avenue Book Festival si terrà online dal 14 al 17 Ottobre. Stay in Touch.

BookAvenue, strade virtuali per autori esordienti ultima modifica: 2010-10-12T16:16:03+00:00 da Sonia Lombardo
Share This!