StraStorie è un format narrativo ideato dalla giornalista e consulente editoriale Valeria Ravera, in collaborazione con gli autori Gino Cervi (Storie a cinque cerchi, 2012; Milano nello sport, 2014) e Matteo Speroni (I diavoli di via Padova, 2014; Il ragazzo di via Padova. Vita avventurosa di Jess il bandito, 2014; Brigate Nonni, 2015). I due, all’interno della manifestazione BookCity (Milano, 17-20 novembre), scriveranno dal vivo e con la partecipazione diretta dei visitatori, due storie ispirate alle figure leggendarie di Costante Girardengo e Sante Pollastri.

“Il progetto è nato dalla riflessione che nel mondo dell’editoria digitale, in Italia, finora si è sperimentato poco. Il digitale, invece, potrebbe e dovrebbe essere il terreno su cui si sperimenta di più, ibridando ad esempio scrittura tradizionale, social writing, fan fiction ecc.

“Da qui l’idea di creare testi in modo nuovo sfruttando i social media e la duttilità e le potenzialità dell’editoria digitale, senza però perdere di vista la qualità e l’autorialità. Il presupposto di StraStorie è che lo scrittore, pur cimentandosi in un confronto serrato con i lettori e condividendo alcuni momenti dell’esperienza creativa, mantenga sempre il filo della storia e rimanga dunque il garante – e l’autore vero e proprio – del testo prodotto.

“L’intento è generare un circolo virtuoso che funga da stimolo a nuovi modi di fruizione della scrittura e della lettura, attraverso la creazione di uno spazio di confronto e di dialogo al servizio della storia, una sorta di laboratorio di scrittura interattivo, fornendo esempi di modus operandi agli aspiranti scrittori e offrendo ai lettori la possibilità di avere un punto di vista privilegiato e partecipato sul processo di creazione.

“È chiaro che, in un’esperienza del genere, gli autori devono essere disposti a mettersi in gioco, a confrontarsi e a condividere alcuni segreti del mestiere, ed è quello che faranno Gino Cervi e Matteo Speroni in StraStorie a BookCity”.

Come partecipare a StraStorie

Girardengo e Pollastri I protagonisti di StraStorie sono innanzitutto Sante Pollastri e Costante Girardengo, il bandito e il campione le cui gesta sono state cantate da Francesco De Gregori.
È dalle loro biografie tra realtà e leggenda che partirà la narrazione, per poi svilupparsi secondo gli spunti forniti dai lettori e selezionati dagli autori.
Nati entrambi a Novi Ligure a distanza di pochi anni (1893 Girardengo, 1899 Pollastri), oltre alle radici geografiche i due hanno condiviso la grande passione per la bicicletta, utilizzata dal Campionissimo per gareggiare e vincere e dall’inafferrabile criminale per sfuggire alle forze dell’ordine.

Dove e quando

Gino Cervi e Matteo Speroni scrivono gli incipit di due storie sul tema “Il bandito e il campione”, che saranno completate entro la fine di BookCity 2016. Gli incipit vengono pubblicati online alle 18 di giovedì 17 novembre.
I lettori si confrontano con gli autori in due modi: a tu per tu, in tre appuntamenti al Laboratorio Formentini per l’editoria (18/19/20 novembre, ore 18) a Milano, e via web, postando i propri suggerimenti su www.strastorie.it e www.facebook.com/strastorie o mandando una mail a strastorie@gmail.com.

Scriviamo!

Dopo aver letto gli incipit, i lettori partecipano al progetto suggerendo le proprie idee per il prosieguo delle storie. I contributi dei lettori possono essere proposti sia direttamente agli autori nell’ambito degli incontri previsti nel programma di BookCity, sia tramite il web, garantendo così un confronto diretto e costante.
Gli autori attingono ai suggerimenti ricevuti per procedere nella scrittura e danno ai lettori feedback dell’evoluzione delle storie e delle scelte narrative, affiancando gli appuntamenti dal vivo all’interazione in rete.

The end

Nella giornata finale di BookCity, domenica 20 novembre, StraStorie si avvicina alla conclusione. I contributi via web devono pervenire entro le 17.30. Al Laboratorio Formentini alle 18 si tiene l’ultimo confronto dal vivo, in cui i lettori potranno proporre il loro finale. Successivamente gli autori tirano le fila delle storie e le terminano, per poi diffonderle entro la serata sui siti di StraStorie e di BookCity.

StraStorie

StraStorie a BookCity, un laboratorio di scrittura tra realtà e leggenda ultima modifica: 2016-11-07T19:05:39+00:00 da Sonia Lombardo
Share This!