Internet è piena di informazioni e intrattenimento, è questo ciò che generalmente cercano le persone e ci sono milioni di siti pronti a fornirglielo. In questa miriade di contenuti il tuo libro potrebbe letteralmente perdersi. Affinché resti visibile, invece, hai bisogno di costruire la tua presenza online pubblicando con costanza contenuti interessanti. Ogni articolo è un mezzo per farsi trovare. Diffonderli su diversi media ti permetterà di raggiungere una vasta gamma di pubblico.

Se le persone ti trovano e vogliono rimanere sul tuo sito, se sono lieti di lasciarti il loro indirizzo e-mail, significa che hai il permesso di parlare con loro. E’ questo lo scopo del content marketing:

landing_ContattiUfficio fornire contenuto utile, di qualità e anche divertente, che conduca le persone sul tuo sito. Loro iniziano a conoscerti e a fidarsi di te, insomma, inizi a piacergli e quando lancerai il tuo libro, è probabile che vorranno acquistarlo. Vorranno il tuo libro e non un altro, perché hanno sentito parlare di te e sei stato loro utile.

Davvero non c’è limite a quello che puoi diffondere in Rete. Altrettanto importante è poter sempre riproporre il tuo contenuto in forme differenti. Un articolo può essere scritto, oppure, ne puoi parlare in un video o in un podcast, includerlo nella tua newsletter o condividerlo sui social network.

Che tipo di contenuti produrre?

Testo. In questo gli scrittori dovrebbero essere avvantaggiati, perché abituati a lavorare con le parole, quindi, scrivere un articolo non dovrebbe essere difficile. “Bloggare” però è differente dallo scrivere narrativa o saggistica e per pubblicare online non si dovrebbe stare troppo tempo a rimuginare su ogni parola, che è poi il difetto di ogni scrittore.
Naturalmente si dovrebbe scrivere su un proprio blog, così come consigliano gli editori, al fine di costruirsi un marchio e un’audience esclusivi, ma può essere utile anche partecipare ad un blog collettivo di scrittura o pubblicare dei guest post per siti della tua nicchia con molto traffico.

Video. La ricerca di video da parte degli utenti è in crescita e tu devi essere pronto a farti trovare. Realizzare dei brevi filmati da pubblicare online non comporta molto impegno e dopo un po’ di pratica sarà facile realizzarli. In un video puoi riproporre l’argomento dei tuoi post, oppure, delle interviste ad altri scrittori, o il tema del tuo libro con un trailer di pochi minuti.

Audio podcast. Quando le persone ascoltano la tua voce per mezz’ora tutte le settimane, quando ti sentono ridere e parlare di libri e scrittura, finiranno per avere quasi la sensazione di conoscerti davvero. Costruire rapporti di fiducia è la chiave del content marketing.

Ebook free. Per ricambiare questa fiducia, dovresti considerare l’opportunità di dare qualcosa in cambio ai tuoi lettori. Per fare in modo che tornino sul tuo blog, potresti realizzare degli ebook in cui raccogliere gli articoli più letti e le risorse più utili del tuo sito, come consigli sulla scrittura ed estratti del tuo libro, da scaricare gratuitamente o in cambio della sottoscrizione alla tua newsletter.

Social networking. Essere su Twitter e Facebook è un buon metodo per entrare in contatto con altre persone in tempo reale e costruirsi così un certo seguito. Dare loro visibilità, linkando i loro di contenuti, non farà che accrescere tua reputazione. Forse questo non ha molto a che vedere con la produzione di contenuti originali, ma è cruciale per la loro condivisione.

Tratto da “Conten Marketing for Authors and Writers”.

Perché uno scrittore di libri dovrebbe assolutamente aprire un blog ultima modifica: 2011-06-29T11:44:51+00:00 da Sonia Lombardo
Share This!