Alcuni giorni fa Forbes titolava “Amazon Pays $450,000 A Year To This Self-Published Writer”.
Lo scrittore in questione è Mark Dawson e tra le tecniche promozionali, che gli hanno permesso di vendere oltre 300 mila copie della sua serie thriller “The Black Mile”, figura il Facebook advertising.

“Dawson sta pompando 370 dollari al giorno di pubblicità su Facebook e sta ricevendo il doppio dell’investimento (…) La combinazione di recensioni entusiastiche e pubblicità di larga scala su Facebook ha creato un business molto redditizio per Dawson”.

Facebook Ads può fare al caso degli scrittori?


Il programma per inserzionisti di Facebook è strutturato per raggiungere tutte le persone potenzialmente più interessate ad un determinato prodotto. Pertanto i costi e i risultati di una campagna sono direttamente collegati all’obiettivo che ci si prefigge, ossia, cosa desiderate che gli utenti facciano quando visualizzano il vostro annuncio.

Tra gli obiettivi che è possibile scegliere, quelli che seguono sembrano i più utili per gli scrittori online:

– attirare le persone sul proprio sito Web;

– mettere in evidenza post specifici;

– aumentare i “Mi piace” sulla Pagina;

– creare offerte sul libro;

– incrementare la partecipazione ad una presentazione/evento.

Come creare un’inserzione su Facebook per un libro

.

Gli annunci Facebook appaiono sia su computer, che sui dispositivi mobili, in particolare nella sezione Notizie, su entrambe le versioni, e nella colonna di destra per la versione desktop.

facebook_positioning In base all’obiettivo impostato possono assumere un aspetto differente ma, in linea di massima, è importante che contengano le seguenti informazioni:

Interazioni social: le persone vedranno quali amici hanno interagito con la vostra pagina o visualizzato il libro; come a dire “se piace ai miei amici, piacerà anche a me”.

Nome dell’azienda (autore o titolo del libro), che avrà sempre una posizione di spicco.

Un testo che catturi l’attenzione delle persone, spiegando cosa si pubblicizza in modo dettagliato.

Immagini e video che incoraggino il pubblico di destinazione a interagire. La dimensione ottimale delle immagini da utilizzare dipende dal tipo di inserzione che si va a creare; per conoscere le dimensioni consigliate è possibile consultare la Guida ai prodotti pubblicitari.

Infine, si può aggiungere un invito all’azione che invogli le persone a cliccare sull’annuncio.

Come individuare il pubblico degli annunci

Facebook consente di restringere il pubblico di destinazione di un annuncio tramite dei filtri suddivisi per interesse. E’ una delle opzioni più interessanti, poiché vi consente di rivolgervi ai lettori che davvero potrebbero voler comprare il vostro libro, di quantificarne il numero e infine di creare inserzioni personalizzate per ogni gruppo individuato.

Le opzioni di targetizzazione sono:

– la posizione geografica: paesi, stati, province, città, CAP;

– i dati demografici: età e sesso;

– gli interessi: contenuti condivisi sui diari, sulle applicazioni e sulle Pagine;

– i comportamenti: attività digitali, dispositivi utilizzati, acquisti passati o previsti, viaggi.

Non si tratta che di trovare la propria cerchia di lettori; più sarà specifica la nicchia e più aumenterà la visibilità dell’annuncio. Ovviamente, un ruolo fondamentale gioca anche il budget che si è disposti ad investire. I gruppi di inserzioni con budget più elevati raggiungeranno più persone tra il pubblico potenziale.

Quanto costa acquistare pubblicità su Facebook per un libro

E’ possibile impostare un budget giornaliero o per un periodo di tempo predefinito.

Facebook_ads Il primo consente di indicare quanto si desidera spendere ogni giorno per uno specifico gruppo di inserzioni, il secondo di impostare una data di inizio e di fine per la durata di una campagna. Il minimo giornaliero per qualsiasi gruppo di inserzioni è di 1,00 $

Dopo aver impostato il vostro budget, assicuratevi di impostare un limite di spesa dell’account per garantire che tutte le inserzioni vengano interrotte una volta raggiunto l’importo indicato.

Meglio Facebook Ads o Google Adwords, per un libro?

Come spiega Alessandro Sportelli di FriendStrategy, gli annunci su Facebook sono mirati ad intercettare una domanda latente nel pubblico, ossia, intercettare quei lettori che ancora non vi conoscono, ma potrebbero essere interessati al vostro libro.

“Esistono casi in cui la gente su Google non cerca ciò che offri, oppure le ricerche di argomenti correlati sono presenti in numero irrisorio. Allo stesso tempo ti accorgi che su Facebook esiste un bacino di utenti che, per le proprie caratteristiche, interessi, azioni, potrebbero mostrarsi interessati a ciò che fai. Questa non rappresenta sempre una sfortuna! Potresti infatti offrire per primo un prodotto che la gente ancora non cerca, ma che potrebbe desiderare. Ti sei mai chiesto perché e quando la gente inizia a cercare qualcosa su Google?”

Vi lascio con questa domanda, perché sono curiosa di conoscere la vostra opinione. Cosa ne pensate di Facebook Ads? Lo considerate un buon metodo per promuovere il vostro libro?

In tal caso, vi ricordo che potete chiedere la consulenza gratuita di un Self Publishing Assistant per creare la vostra campagna annunci.

Come promuovere un libro con gli annunci di Facebook ultima modifica: 2015-04-23T10:06:01+00:00 da Sonia Lombardo
Share This!