Quando letteratura ed informatica si incontrano

via InfoWebTech: "nasce il progetto 'storiacontinua' il cui scopo è spiegare i cambiamenti nel mondo della letteratura ai tempi di internet e del web 2.0"

Segui Storia Continua
Per Scrivere

Per Scrivere

Su Storia Continua scoprirai linguaggi nuovi e nuove tecnologie per diventare un Vero Scrittore dell’Era Digitale; non dovrai più metterti alla ricerca di un editore e non dovrai stampare pile e pile di carta per farti conoscere
Read More
Pubblicare

Pubblicare

Storia Continua ti guida tra i migliori siti per pubblicare da solo il tuo libro. Qui trovi le interviste ai più importanti self-publisher italiani e le tabelle comparative dei vari servizi per l’auto-pubblicazione attivi online.
Read More
Diffondere

Diffondere

Comporre una trama che sia avvincente attraverso brevi battute è davvero tutta un’altra storia; non si tratta soltanto di spezzettarla in frasi da 140 caratteri. Storia Continua ti svela i 3 segreti della narrativa di successo sui social media.
Read More
Le tue storie online

Le tue storie online

Su Storia Continua puoi imparare come fare per i tuoi racconti una promozione dell'"Altro Mondo", grazie ai suggerimenti dei più importanti scrittori, self-publisher ed esperti di marketing a livello internazionale
Read More

Pubblicare libri “web-based”: ecco perché conviene

slideshow3

Se il vostro lavoro è quello di creare e vendere ebook, potreste chiedervi perché spendere del tempo per produrne anche delle versioni web-based quando ci sono già così tanti formati di cui tenere conto.

E’ una domanda giusta, alla quale rispondere prendendo in considerazione alcuni dati; primi fra tutti quelli che riguardano le vendite di tablet e telefoni, che iniziano ad eclissare quelle degli e-reader. Inoltre, mentre un’app-libro richiede una ricerca, un download e uno specifico sistema operativo per la lettura, il web è a disposizione dei lettori su quasi ogni dispositivo digitale, basta un URL. E ogni tablet, telefono o computer, è dotato di un web browser, per la quasi totalità più potente anche dei più sofisticati e-reader. Infatti, la popolarità dei browser come strumento di lettura è in netta crescita.

Che cosa significa questo per gli autori?
Read More

Quando è veramente utile realizzare un booktrailer

tutorial

Inutile è definirli ancora “un nuovo modo per promuovere i libri online”. Ormai i booktrailer hanno fatto il loro ingresso ufficiale tra le più diffuse tecniche di marketing editoriale. Tutti utilizzano i booktrailer – dalle grandi case editrici, fino all’ultimo degli autori autopubblicati – ma nessuno in realtà sa quanto siano efficaci.

Il punto è che dovrebbero assolvere alla stessa funzione che svolgono per il cinema, ossia, convincerci ad andare a vedere un film mostrandoci le scene più emozionanti, gli attori protagonisti, ecc… Lo stesso vale per i libri: ci sono quelli che ci sembrano potenzialmente interessanti, ma le informazioni che troviamo in Rete non sono abbastanza per convincerci a comprarli. Questo è lo spazio di intervento dei booktrailer, sono un modo per aiutare i vostri lettori a “concludere l’affare”.
Read More

Come essere creativi nell’era digitale

Creativity

Edward Boches, professore alla Boston University, ha pubblicato su SlideShare alcune presentazioni molto interessanti su cosa è la creatività e come essere creativi nell’era digitale. Le sue indicazioni sono molto mirate al mondo della pubblicità e del marketing, ma credo che qualunque tipo di creativo possa trovarvi la giusta ispirazione. Infatti, che siate scrittori, copywriter, blogger o uno qualunque dei webcosi oggi in circolazione, la sfida che accomuna tutti è quella di riuscire a catturare l’attenzione.
Read More

Cosa sono e come si progettano i libri gioco – intervista a Davide Bonvicini

Liberami, disse l'uomo

Oggi avremmo dovuto “adottare un ebook” e invece abbiamo finito per adottare uno scrittore. Si tratta di Davide Bonvicini, esperto di libri gioco e vincitore nel 2011 del concorso Corti di Librogame’s Land con “Alla luce del buio”. Dal 2012, rende disponibili gratuitamente sul proprio blog molti dei suoi racconti. A luglio 2013, “Il Censore” viene selezionato per l’antologia “Fantasia 3000″. Nel gennaio 2014 pubblica “Il Sentiero”, breve racconto gioco di fantascienza, per Origami Edizioni.

Capite da soli che era perfetto per spiegarci, oltre ai motivi per cui oggi un autore sceglie di autopubblicarsi, anche come e perché la narrativa interattiva sia un settore su cui puntare.

Allora, Davide, cosa sono e come si progettano i libri gioco?
Read More

3 strumenti gratuiti per trasformare un blog in un ebook

zinepal_shot

Finora abbiamo abbiamo sempre cercato di approfondire i motivi per cui un autore di libri dovrebbe aprire una blog. In questo post proviamo invece ad analizzare la questione da un punto di vista un po’ diverso, ossia, dal punto di vista dei blogger.

Perché un blogger dovrebbe voler pubblicare un libro?

Oltre alla possibilità di diversificare le proprie fonti di guadagno, realizzare un contenuto più complesso, come un libro o un ebook, si sta rivelando un modo per ampliare e fidelizzare la propria audience. Che lo si distribuisca gratuitamente o pagamento, o magari dietro richiesta di un Tweet, rendere disponibile un ebook contenente i migliori articoli del proprio blog, significa facilitare la vita dei lettori, che avranno così accesso a tutti i vostri post su un determinato argomento, in un’unica soluzione e senza dover saltare da un link all’altro, anche in assenza di connessione.

Molti blogger stanno sfruttando ad esempio i libri digitali come ricompensa per i visitatori che decidono di iscriversi alla newsletter del loro sito; è possibile quindi pensare a varie versioni di uno stesso ebook, una “slim” da regalare ed una più approfondita per coloro che si trasformeranno in lettori affezionati (ossia disposti a pagare per il vostro lavoro).

Potrebbe sembrarvi un’operazione dispendiosa, sia in termini economici che di tempo, invece ho scovato per voi tre applicazioni web che vi saranno molto utili per creare un ebook partendo dagli articoli del vostro blog, il tutto a costo zero o quasi.
Read More

Scrivere per l’era digitale: sfide e opportunità

DigitalWritingKyerwords

Una delle maggiori sfide che gli autori si trovano ad affrontare oggi è come scrivere per l’era digitale.

La capacità di narrare utilizzando la parola scritta non si traduce necessariamente nell’abilità ad utilizzare le varie tecnologie disponibili, o anche solo sapere quale delle varie opzioni utilizzare.

Gli scrittori scrivono, per fortuna, ma l’editoria digitale rappresenta un’opportunità per accrescere l’interattività nelle storie, un aspetto molto discusso ma ancora poco praticato e la ragione principale sta anche nel livello di conoscenza che gli autori hanno dei programmi per il digital publishing, oltre che nelle differenze tra i vari dispositivi di lettura.

Ad esempio, che cosa uno scrittore medio conosce sull’EPUB3 e dell’esitazione a livello di settore che circonda questo programma? Che cosa sanno gli autori di come si crea un’app, di come si utilizzano programmi come iBooks Author o Demibooks Composer? Quanto hanno bisogno di sapere?
Read More

Lettori Beta: dove trovarli e come usarli per migliorare la scrittura

author-survey

Quanti più scrittori pubblicano da soli le proprie opere, tanto più diventa importante il giudizio critico dei lettori. Prima di sottoporre il manoscritto ad un editor professionista, un lettore qualificato – un lettore beta – sarà in grado di farvi notare lacune nella trama, incongruenze nei personaggi, cadute di ritmo e qualsiasi altra mancanza che potrebbe esservi sfuggita durante la fase di auto-editing.

Ci sono lettori beta professionali e ci sono beta non pagati. In entrambi i casi, il lettore beta è idealmente qualcuno che (1) conosce il genere che andrà ad analizzare, (2) è un lettore attivo, piuttosto che passivo (si interroga sul testo, aggiunge note alla trama, ecc…) e (3) è in grado di identificare le aree problematiche, ma soprattutto comunicarle chiaramente all’autore.

Quando un romanzo è pronto per essere sottoposto ai lettori-beta?
Read More

“Quando c’era la luna” – ebook in adozione

copertina quando c'era la luna

Torna, dopo la pausa estiva, l’iniziativa “Ebook in Adozione” con un romanzo scritto a quattro mani, frutto di un sodalizio artistico e un’amicizia nata grazie ad Internet.

Le autrici

“Siamo Roberta Ambrogio e Sara Stroppa, due autrici e amiche rispettivamente nate a Messina nel 1990 e a Jesi (Ancona) nel 1989. La nostra amicizia è nata dietro lo schermo di un computer, ma nonostante la distanza di quasi mille chilometri, mediante un incessante scambio di email, idee e considerazioni, siamo riuscite a dedicarci insieme alla stesura del nostro primo romanzo, dal titolo “Quando c’era la luna”.

“Nel momento in cui abbiamo incominciato a documentarci e a valutare le varie opzioni di pubblicazione possibili, non conoscevamo il mondo del self-publishing, ma facendo alcune ricerche siamo arrivate alla conclusione che fosse un buon compromesso tra una pubblicazione con una casa editrice che non snaturasse il nostro lavoro, e i lunghi tempi d’attesa previsti dall’editoria tradizionale”.

“Quando c’era la luna” – Sinossi
Read More

8 consigli per vendere più libri attraverso le giuste parole chiave

Ranking1

Se siete tra i tanti scrittori auto-pubblicati che vengono assaliti da dubbi ed incertezze ogni volta che si fa cenno ai “metadati”, questo è l’articolo giusto per voi. Proviamo insieme a fare un po’ di chiarezza e a capire come utilizzarli a vostro favore per aumentare le vendite dei vostri libri online.

Ma andiamo per ordine: che cosa sono i metadati?

Null’altro che l’insieme di parole chiave che descrivono un libro. I metadati hanno molto a che vedere con il connettersi direttamente ai lettori. Infatti, li aiutano a trovare i romanzi di loro interesse. I clienti delle librerie online digitano sui motori di ricerca quello che vogliono leggere e i libri con i metadati corrispondenti vengono visualizzati tra i risultati. Per questo si dovrebbero davvero amare i metadati, piuttosto che temerli, o per lo meno porvi la dovuta attenzione.

Come si scrive un elenco di parole chiave efficace?

Diversi rivenditori online chiedono agli autori auto-pubblicati di fornire i metadati, in quantità leggermente diverse, formati leggermente diversi e in diversi ordini, attraverso moduli on-line o in fogli di calcolo formattati, quindi tutto quello che dovete fare è riempire gli spazi vuoti.

metadati Ecco un breve elenco di cose a cui pensare quando dovrete compilare le vostre liste di metadati.
Read More

Flash Fiction: cos’è e perché è importante per i nuovi scrittori digitali

suoni&parole

Un articolo di Debbie Young dell’Alliance of Indipendent Authors

Come qualcuno che ha trascorso gran parte della sua carriera scrivendo articoli relativamente brevi, dal giornalismo, ai comunicati stampa, alle brochure, e come fervente blogger, ho naturalmente virato verso la narrativa di forma breve.

Ho scoperto la Flash Fiction grazie al National Flash Fiction Day, fondato due anni fa dallo scrittore inglese Calum Kerr, e mi è venuto subito ad abbracciare ciò che sembrava a prima vista un formato incredibilmente restrittivo: in genere tra le 75 e le 1.000 parole, talvolta ancora meno.

La Flash Fiction non è nuova: da tempo si scrivono storie di questo genere chiamandole con vari altri nomi, come micro-fiction o racconti ultra-brevi. Ernest Hemingway, una volta ha scritto un classico in sei parole che è spesso citato come l’esempio perfetto di tale scrittura.
Read More