Quando letteratura ed informatica si incontrano

via InfoWebTech: "Il progetto Storiacontinua.com nasce per spiegare i cambiamenti nel mondo della letteratura ai tempi di Internet e del Web 2.0"

Segui Storia Continua
Per Scrivere

Per Scrivere

Su Storia Continua scoprirai linguaggi nuovi e nuove tecnologie per diventare un Vero Scrittore dell’Era Digitale; non dovrai più metterti alla ricerca di un editore e non dovrai stampare pile e pile di carta per farti conoscere.
Read More
Pubblicare

Pubblicare

Storia Continua ti guida tra i migliori siti per pubblicare da solo il tuo libro. Qui trovi le interviste ai più importanti self-publisher italiani e le tabelle comparative dei vari servizi per l’auto-pubblicazione attivi online.
Read More
Diffondere

Diffondere

Comporre una trama che sia avvincente attraverso brevi battute è davvero tutta un’altra storia; non si tratta soltanto di spezzettarla in frasi da 140 caratteri. Storia Continua ti svela i segreti della narrativa di successo su Twitter.
Read More
Le tue storie online

Le tue storie online

Su Storia Continua puoi imparare come fare per i tuoi racconti una promozione dell'"Altro Mondo", grazie ai suggerimenti dei più importanti scrittori, self-publisher ed esperti di marketing a livello internazionale.
Read More

Promozione libri: ecco perché i Contest possono rivelarsi un’efficace strategia

pie_Publishing3.0

I Book Contest sono facili da organizzare, poco costosi e un’opportunità unica per entrare in contatto con i lettori, anche se il vostro libro è ancora in fase di pre-pubblicazione.

Molti scrittori, infatti, sfruttano i contest per attirare l’attenzione del pubblico sulle prossime uscite o per avere suggerimenti sulla scrittura.
Read More

NaNoWriMo, ovvero, come scrivere un romanzo in 30 giorni

Shield-Nano-Side-Blue-Brown-RGB-HiRes

Sapete che una volta ideata la trama del vostro romanzo, potreste riuscire a scriverlo in meno di 30 giorni? E che esiste online un’iniziativa dedicata proprio agli scrittori che intendono raggiungere questo obiettivo?

Il NaNoWriMo (National Novel Writing Month), è un contest annuale in cui i partecipanti, sotto la pressione di una scadenza precisa – 30 giorni per scrivere 50.000 parole – vengono maggiormente invogliati a buttare giù la prima bozza della propria storia.

“La nostra esperienza”, spiegano, “dimostra che 50.000 è un obiettivo difficile ma fattibile, anche per le persone con un lavoro a tempo pieno e dei bambini. La lunghezza è quella di un romanzo breve (circa la lunghezza del Grande Gatsby)”.

Come partecipare al NaNoWriMo
Read More

Quante trame per scrivere un libro?

kurt-vonnegut--the-shapes-of-stories_502918a226d9a (3)

Abbiamo già sfiorato l’argomento elencando le 36 situazioni di Polti e i “7 basic plot” di Christopher Booker; ebbene sì, soltanto sfiorato, perché molti altri scrittori e studiosi hanno cercato di individuare quale sia il numero delle trame possibili in narrativa. Oggi, poi, che la catalogazione può avvenire tramite i computer, l’impresa sembra interessare anche i matematici.

Matthew Jockers, dell’Università del Nebraska, ad esempio, ha raccolto e catalogato le sequenze di 41.383 romanzi, suddividendoli in due grandi gruppi: il 46% rientrano in quello già denominato da Kurt Vonnegut “Man in Hole” (il protagonista finisce nei guai e poi ne esce migliorato);
Read More

Inklewriter, una app per scrivere racconti interattivi senza programmare

inklewriter-lets-you-write-and-share-your-own-choose-your-own-adventure-books.w654

Scrivere un racconto interattivo, che sia flessibile e allo stesso tempo coerente, non è semplice. C’è bisogno di buoni strumenti, che consentano di sviluppare le idee nel modo più pratico possibile, coniugando l’informatica alla scrittura creativa, senza che ad ogni minima modifica la struttura di base del nostro racconto venga giù.

Ma come inserire interattività in un racconto senza avere però la sensazione di programmare?

Se non siete gli irriducibili della carta e penna, allora, vi propongo di utilizzare Inklewriter, un’applicazione gratuita online, progettata per per aiutare gli scrittori a raccontare storie interattive con il minimo sforzo.

Inklewriter è in grado, infatti, di mantenere traccia dei percorsi impostati, così come delle scelte e dei collegamenti inseriti in una storia, senza doversi destreggiare tra diagrammi e codici di programmazione, in modo da potersi concentrare prettamente sulla scrittura, come si farebbe su un comunissimo word-processor.

Vediamo come Read More

10 tipi di interattività che è possibile inserire in un racconto

Trame di Infinite Jest

Abbiamo avuto modo di capire come i collegamenti ipertestuali all’interno dei libri stimolino maggiormente l’interesse e il coinvolgimento dei lettori. Che si tratti di approfondimento, che punti a svelare i retroscena di una storia o a cambiarne il corso, l’interattività può avere un effetto molto potente.

Per questo, vi propongo una lista dei dieci modi in cui è possibile utilizzare l’interattività all’interno dei vostri racconti;

10. Parlare con il Narratore
Se la storia è scritta in prima persona, con il protagonista che si rivolge al pubblico, allora l’interattività potrebbe consistere nel dare la possibilità ai lettori di rispondere.

9. Parlare con il Narratore / 2
Una storia interattiva potrebbe essere scritta interamente come una sceneggiatura, quindi, tutto viene narrato sotto forma di dialogo. Il risultato finale è, in pratica, un gioco interattivo.

8. Parlare ai personaggi
Ideate un gruppo di personaggi con cui parlare e lasciate che l’interattività sia sulla scelta di come dialogare con ciascuno di essi. Forse sono sospettati di un omicidio o magari si trovano ad un primo appuntamento. Create le condizioni per metterli a confronto l’uno con l’altro: sono tristi? Arrabbiati? Nascondo oscuri segreti? Diffondete in giro menzogne ​​e dicerie… Le possibilità sono infinite.

Read More

Costruire una community di lettori grazie ai contenuti ipertestuali

seo-link-building

Ogni libro, che sia narrativa o saggistica, è di solito frutto di un approfondito lavoro di ricerca da parte degli autori. Ma una volta pubblicato, che fine fanno tutte le informazioni raccolte?

Gli strumenti digitali, dal semplice foglio di excel, al più complesso dei database o CMS in circolazione, consentono un approccio strutturato al processo creativo; in parole semplici, rendono più facile aggiornare e riutilizzare quella stessa ricerca sotto forma di contenuto extra da proporre al pubblico. Ci avete mai pensato?
Read More

Come scrivere un ebook navigabile con Sigil

tutorial-default-sigil

Sigil è uno dei migliori software in circolazione per editare libri digitali nel formato standard Epub. In questo articolo vedremo alcune sue caratteristiche utili per creare interattività all’interno dei vostri romanzi, ossia, inserire collegamenti ipertestuali, indici navigabili, contenuti audio e video.

Se avete creato il vostro manoscritto con un comune programma di videoscrittura – Ms Word, LibreOffice o OpenOffice – la prima cosa da fare è salvare il file in formato HTML, poiché risulterà più facile da convertire, visto che la struttura di un Epub non è dissimile da quella di un sito Web.
Read More

Il Mondo dello Scrittore tra “Amore e Morte”, antologia di racconti in adozione

amore e morte

Se siete degli esordienti o degli aspiranti scrittori, non potete non conoscere Il Mondo dello Scrittore. Fondato nel febbraio del 2012 da Irma Panova Maino, inizialmente come gruppo Facebook, per dare spazio alle promozioni dei libri degli autori presenti in rete, dopo la fondazione del sito e grazie ad una fitta rete di collaborazioni e un circuito comprensivo di altri blog, è diventato un punto di riferimento nel web non solo per coloro che vogliono promuovere le proprie opere, ma per chiunque desideri avere contatti più ravvicinati con il mondo dell’editoria e conoscere gli argomenti ad esso collegati.

In questa prospettiva nascono, ad esempio, il “Prontuario dell’autore perfetto”, guida semiseria (e gratuita) per scrittori esordienti, l’elenco autori dalla A alla Z e tantissime altre iniziative promozionali, come il concorso letterario “Amore e Morte” indetto in collaborazione con EEE (Edizioni Esordienti Ebook).

A quasi un anno di distanza, i 15 migliori racconti partecipanti, con altrettante personalissime interpretazioni di autori non ancora conosciuti, ma sicuramente interessanti e promettenti, sono stati raccolti nell’antologia che vi presentiamo oggi, come Ebook in Adozione del mese.
Read More

Cosa distingue una buona trama? Ce lo svelano i computer

kurt-vonnegut--the-shapes-of-stories_502918a226d9a (3)

Kurt Vonnegut propose una tesi di laurea con cui sosteneva che le storie hanno forme che possono essere riportate mediante grafici e che “la forma delle storie di una società sono interessanti quanto la forma dei suoi vasi o delle punte di lancia.” Anche se l’idea fu respinta dall’Università di Chicago, Vonnegut l’ha ampliata suggerendo che, un giorno, i computer potessero essere in grado di modellare la forma delle storie, cioè, il loro andamento.

“Non c’è alcun motivo per cui le forme di semplici storie non possano essere inserite in computer”

Ispirato da questa tesi il prof. Matthew Jockers, dell’Università del Nebraska, ha deciso di sviluppare un sistema per estrarre dalle narrazioni gli archi tipici delle trame, con lo scopo di capire meglio com’è costruita la narrativa.
Read More

EPUB-WEB, una visione per il futuro dell’editoria digitale

epubweb

International Digital Publishing Forum (IDPF) e World Wide Web Consortium (W3C) stanno lavorando, in via ancora ufficiosa, allo sviluppo di un nuovo standard per le pubblicazioni digitali. EPUB-WEB (nome provvisorio, ma che rende bene l’idea) mira a ridurre la separazione tra i formati offline e online.

Ecco, in sintesi, cosa si legge nella bozza del documento firmato da Markus Gylling e Ivan Herman:

EPUB è costruito su standard web, le singole voci che compongono una pubblicazione EPUB sono identiche ai tipi di contenuti di un sito web: [ html5 ], [ svg ], [ css21 ], [ ECMAScript ], [ JPEG ] e [ png ] immagini, ecc…

EPUB ne assicura la completezza e la struttura logica, secondo uno standard che altri strumenti e servizi possono poi elaborare. Questo vincolo di completezza è la chiave per colmare il divario esistente tra online e offline.

Read More