Metadati: cosa sono e come usarli per scalare gli elenchi di ricerca di libri online

Se siete tra i tanti scrittori auto-pubblicati che vengono assaliti da dubbi ed incertezze ogni volta che si fa cenno ai “metadati”, questo è l’articolo giusto per voi. Proviamo insieme a fare un po’ di chiarezza e a capire come utilizzarli a vostro favore per aumentare le vendite dei vostri libri online.

Ma andiamo per ordine: che cosa sono i metadati?

Null’altro che l’insieme di parole chiave che descrivono un libro. I metadati hanno molto a che vedere con il connettersi direttamente ai lettori. Infatti, li aiutano a trovare i romanzi di loro interesse. I clienti delle librerie online digitano sui motori di ricerca quello che vogliono leggere e i libri con i metadati corrispondenti vengono visualizzati tra i risultati. Per questo si dovrebbero davvero amare i metadati, piuttosto che temerli, o per lo meno porvi la dovuta attenzione.

Come si scrive un elenco di metadati efficace?

Diversi rivenditori online chiedono agli autori auto-pubblicati di fornire i metadati, in quantità leggermente diverse, formati leggermente diversi e in diversi ordini, attraverso moduli on-line o in fogli di calcolo formattati, quindi tutto quello che dovete fare è riempire gli spazi vuoti.

metadati Ecco un breve elenco di cose a cui pensare quando dovrete compilare le vostre liste di metadati.

Includere il titolo completo e il sottotitolo del libro tra le parole chiave. Inserite anche il nome autore e parole che descrivano il formato del libro, come “romanzo” o “saggio” o “antologia”.

Essere il più specifici possible sul genere. Se si scrive “fantascienza” il libro sarà in competizione con molti altri. I primi posti nell’elenco dei risultati di ricerca vanno ai libri più venduti. Quindi, se non si è già un autore di best-seller, competere in un’arena più piccola dà il libro una migliore possibilità di apparire in prima pagina. Modificate l’oggetto con poche parole mirate, da “fantascienza” a “scienza fantascienza steampunk romance” o ” paranormale scienza vampiro fantascienza thriller” o qualsiasi altra cosa descrive il romanzo. Il libro, così, avrà una migliore possibilità di saltare fuori e di attirare l’interesse di una nicchia specifica.

Elencare gli aggettivi che descrivono le emozioni che i lettori sentiranno leggendo il libro. Spesso i clienti digitano i sentimenti che vogliono trarre dall’esperienza della lettura, così è utile includere quelle parole tra i metadati. Saranno in grado di sentire suspense o umorismo? Nostalgia o nervosismo? Per questa parola chiave, pensate allo stato d’animo dei vostri lettori, non al modo in cui si sentono i personaggi nella storia.

Elencate gli argomenti specifici del libro. Pensate agli elementi concreti del racconto – la città o il paese in cui è ambientato, il periodo in cui si svolge – qualcuno potrebbe essere alla ricerca di quelle stesse qualità in un romanzo.

Descrivete i vostri lettori ideali. Ciò è particolarmente importante in libri per giovani, o se il romanzo ha contenuti per adulti, o ancora se ha un forte messaggio religioso. Assicuratevi di specificarlo poiché quel pubblico verrà selezionato automaticamente tramite parole chiave.

Altri motivi per acquistare il libro. I clienti cercano libri che soddisfano le loro esigenze, quindi se il vostro libro può essere utilizzato per una specifica funzione, elencatela tra i metadati. E’ un grande “regalo per il giorno di San Valentino” o “un regalo di laurea”? Gli autori di chick-lit spesso usano il termine “lettura da spiaggia”.

Non cercate di ingannare il sistema. Non parlate di altri autori o titoli nei metadati, anche se tutti vi dicono che il vostro stile ricorda il tale o tal altro scrittore famoso, non mettete il suo nome nei metadati. I rivenditori online per trucchi del genere potrebbero depennare dall’elenco il vostro libro. Quindi giocate pulito, descrivete il vostro libro e solo il vostro libro.

Scegliere le categorie specifiche per il romanzo. Etichette generali non distingueranno il libro, cercate qualcosa di più dettagliato. Ad esempio, non scegliete FICTION / Mystery & Detective / General. Invece, scegliete FICTION / Mystery & Detective / Procedure Police o qualsiasi sotto-categoria descrive meglio il libro.

Se avete accuratamente evitato di compilare la sezione dedicata ai metadati dei vostri libri, perché pensavate fosse qualcosa di troppo complicato, ora sapete che è abbastanza semplice gestirli. Potete modificarli in qualsiasi momento, anche tramite un semplice editor di ebook, se volete che ottenere più visibilità tra i risultati di ricerca e una chance di aumentare le vendite.

Bisogno di aiuto con i metadati?

Chiedi la consulenza di un Self (Publishing) Assistant. Assistenza editoriale h24. Ottieni un’analisi gratuita sul posizionamento del tuo libro sulle librerie online e i motori di ricerca.

Pensi che possa essere utile a un amico? Condividi!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

7 risposte

  1. O.K., Sonia… mi hai convinto! I metadati sono importanti e mi consentiranno di far concorrenza alla Rowlings nelle vendite dei miei e-book.
    C’è pero qualche problema. Ammesso che abbia capito veramente
    che cosa sono e come si “estraggono”, una volta che li ho
    scelti… dove li metto? Che ci faccio?
    Come fanno i motori di ricerca ad associarli ai miei libri?
    Come ho già avuto occasione di scrivere in un mio precedente commento, è più facile scrivere una Trilogia da 1200 pagine che essere poi efficaci promoters del proprio lavoro.

  2. Grazie, Sonia. Leggerò il tuo post e, in caso di bisogno, ti contatterò per maggiori informazioni. Il blog ce l’ho da poco e ancora devo capire come usarlo al meglio (Bookmatch by Youcanprint).

  3. Sì, lo so, per “sparsi in rete” intendevo proprio quello, e cioè che vengono filtrati e poi evidenziati dai vari motori di ricerca. So anche che non avete rapporti diretti con Youcanprint, se non che Lei, come Sonia Lombardo, firma degli articoli per Youcanprint. Ma, per tornare ai metadati, Lei mi consiglia di inserirli in queste due piattaforme che ha elencato? È una cosa semplice e gratuita? Posso quindi, in questo modo, fare a meno di dover pagare il servizio di Google Adwords o con Google Adwords si ottiene maggiore visibilità e quindi ritiene opportuno ricorrere anche a loro?

    Grazie anticipatamente per la sua cortese risposta.

    Un saluto.

    Guido

    1. Caro Guido, Adwords è diciamo un qualcosa in più, una campagna di annunci che per un certo periodo di tempo potrebbe aiutarti ad incrementare le vendite. Utile se hai un tuo blog tramite cui promuovi il libro. Ho scritto un post in proposito e, su richiesta, ci occupiamo delle campagne per conto degli autori. http://wp.me/ph3TV-1Vh

  4. Metadati/parole chiave/keywords, certo che sì ma… io ho pubblicato in Self-Publishing con Youcanprint, ma nessuno mi ha chiesto di fornire questi metadati per poi darli ai vari bookstore online, ne tantomeno sono usufruibili nel mio blog acquistato da Youcanprint (Bookmatch), poiché, molto stranamente, mi è stato detto che “non previsti”. Mi è stato infatti detto che, l’unico modo per poterli utilizzare era quello di creare un sito con GoogleAdword. Quindi, quella cartella che avete postato qui (tra l’altro non leggibile), da dove è stata presa? E in quale altro modo e dove, potrei inserire i metadati utili a convogliare i potenziali lettori sul mio blog o sul sito di Youcanprint o sui vari bookstore online che vendono il mio libro di aforismi? Perché in questo articolo non ne viene fatto cenno, come se fosse un fatto scontato che “basti fornirli ai bookstore online che vendono il tuo libro”. Sta però di fatto che l’autore di Selfpublishing non ha alcun contatto diretto con i bookstore online, ma li ha la casa editrice che, quindi, dovrebbe farsi dare da noi una lista con i metadati. Ma se ciò non avviene, come fa un autore che si è autopubblicato a spargerli nella rete? (Solo pagando il servizio a Google Adwords?).

    Grazie anticipatamente per i chiarimenti in merito che mi vorrete dare.

    1. Salve Guido,
      vorrei approfittare per ribadire che Storiacontinua non ha alcun rapporto diretto con Youcanprint. Per qualsiasi chiarimento sui loro servizi dovrete rivolgervi al loro servizio di assistenza. Riguardo i metadati, puoi editarli facilmente attraverso un qualsiasi software per la creazione di ePub, tipo Sigil (l’immagine è solo di esempio e si riferisce invece a Calibre). Ad ogni modo per metadati si intendono tutte quelle informazioni che le piattaforme richiedono quando vai a caricare un tuo file e per l’appunto: nome autore, descrizione, categorie, genere, ecc… ecc… Non è che vanno sparsi in Rete, sono i motori di ricerca a trovare poi le corrispondenze tra le ricerche degli utenti e le parole chiave assegnate al tuo libro. Più sei preciso, più hai probabilità di apparire tra i risultati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche:

Unisciti agli Scrittori dell'Era Digitale

Scopri i segreti per lanciarti alla grande con il tuo libro online grazie a un Kit:

  • Creato da professionisti del settore;
  • Chiaro e facile da seguire;
  • Completamente gratuito;