YouCanPrint.it, una vera casa editrice

selfpublisher

selfpublisher Quando contattiamo Alessandro De Giorgi per la nostra inchiesta sul self-publishing, l’Amminstratore di YouCanPrint.it chiarisce subito che il suo non è un semplice servizio di stampa su richiesta: “Youcanprint non si occupa solo di stampare o pubblicare un libro, ma offre tutti i servizi di una vera e propria casa editrice”.

Questi, secondo lui, i motivi per cui un autore dovrebbe scegliere di affidarsi a Youcanprint:

Prima di tutto per il prezzo dei nostri servizi che non hanno paragoni, e poi per il rapporto diretto che l’autore ha con una vera redazione editoriale. Per scelta, infatti, abbiamo deciso di non utilizzare sistemi di impaginazione automatica ma abbiamo puntato tutto sul rapporto diretto. L’autore viene quindi affiancato, consigliato, “coccolato” da un team di esperti che trasformano un manoscritto in una vera opera editoriale.
Oltre a questo però, esistono anche dei motivi più profondi per affidarsi a Youcanprint e diffidare dai semplici print on demand. Youcanprint, infatti, è una vera casa editrice. Un’opera viene pertanto realmente pubblicata e diventa acquistabile sul nostro sito, sui principali bookstore come ibs.it o amazon, addirittura su ebay dove abbiamo creato un negozio ad hoc, ma sopratutto è ordinabile da qualsiasi libreria sul territorio italiano. Nessun altro servizio offre così tanto.
Se a questo aggiungiamo il fatto che offriamo tutti i servizi per la cura e la promozione dell’opera dopo la pubblicazione, l’autore non dovrebbe avere più dubbi. Dotarsi di un ufficio stampa che promuove il proprio libro, fare l’editing della propria opera, pensare e diffondere il booktrailer o addirittura rendere disponibile il proprio libro su iphone o ipad, sono tutti servizi che solo Youcanprint può offrire. [ad]

Quali sono nel dettaglio i servizi da voi offerti agli scrittori?

L’offerta riservata agli scrittori è semplice e trasparente.
L’autore può scegliere tra la semplice stampa o la pubblicazione.
Con la pubblicazione l’autore può accedere al mercato editoriale anche stampando 1 sola copia del suo libro. I diritti rimangono sempre e comunque dell’autore che in qualsiasi momento può scegliere di pubblicare con un altro editore. Con la pubblicazione si accede immediatamente alla vendita online e l’autore può monitorare in qualsiasi momento le vendite del proprio libro.
Dopo la pubblicazione l’autore può scegliere tra una vasta gamma di servizi editoriali: ufficio stampa, booktrailer, editing, applicazione ipad, vendita su ebay. Tutti servizi che risolvano il problema principale di chi decide di pubblicare on demand, ovvero la promozione e la vendita del proprio libro.
Ogni mese sono previste promozioni e sconti e per chi decide di passare da un altro sito a Youcanprint, ha subito il 10% di sconto e le spese di spedizione gratuite per 6 mesi!

Come vi ponete rispetto al settore sempre più emergente del mobile?

Youcanprint ha sposato appieno le potenzialità del settore mobile. Siamo, infatti, l’unico servizio di self-publishing che offre la possibilità di pubblicare la propria opera anche in formato epub o di realizzare l’applicazione ipad e iphone del proprio libro. Quest’ultimo servizio, infatti, dà la possibilità, a tariffe accessibili, di portare la propria opera sul più grande mercato mobile del mondo: Appstore! Nessun self-publishing offre così tanto.

Analizza nel dettaglio l’offerta di Youcanprint e confrontala con quella delle altre case editrici, grazie alle tabelle comparative online.

Pensi che possa essere utile a un amico? Condividi!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

22 risposte

  1. Grazie del tuo contributo. La questione è un po’ più complicata di così. Youcanprint fa print on demand. Una casa editrice a pagamento, non solo chiede un contributo economico, ma acquisisce anche i tuoi diritti d’autore. Insomma, con l’autopubblicazione diventi tu l’imprenditore e se non sbaglio l’acquisto minimo di copie è 4 per il deposito, in più alla distribuzione pensano loro. Comunque ti invito a leggere questo post sulla questione http://wp.me/ph3TV-13G
    Fammi sapere che ne pensi

  2. Posso intervenire? Una casa editrice, secondo me, è un’impresa e l’imprenditore rischia in prima persona, non prende denaro ma lo investe su un prodotto che ritiene valido. E’ per questo che non pubblicherei a pagamento. Le percentuali sulle vendite, in questo caso, dovrebbero lievitare notevolmente perché io contribuisco non solo alla realizzazione materiale dell’opera ma anche alla sua diffusione, se è vero che acquisto delle copie da distribuire su mercato (e magari pago anche eventuali presentazioni del libro in varie sedi). No, se l’autopubblicazione vuol dire questo, non ci sto.

    1. Ciao, preciso che non sono pagato da youcanprint ma posso dire che la percentuale che loro riconoscono all’autore (sconosciuto e sul quale nessun editore rischierebbe un euro) è più che dignitosa. Occorre considerare che in editoria, almeno per quanto è a mia diretta conoscenza, il 40% del costo viene assorbito dalla distribuzione e all’autore, a meno che non sia un calciatore, un attore o uno scrittore di fama internazionale, viene riconosciuto a stento il 10%. Ed a pensarci è anche giusto, considerando che laddove un editore investe al buio, molto probabilmente avrò molto “invenduto”.

  3. Mi correggo! Volevo dire:<>. Scusate la mia ignoranza d’internauta. Pensavo che blogger fosse colui che scrive su un blog e non colui che lo cura; non si smette mai d’imparare!

  4. Sono l’autore di un romanzo, che presto verrà pubblicato con l’agenzia di servizi editoriali in questione: youcanprint. Ho deciso di pubblicare il mio manoscritto con loro, a seguito di una deludente esperienza contrattuale con una casa editrice, nonostante il mio precedente scetticismo nei confronti del self-publishing; mi sono ricreduto dopo aver avuto a che fare con imprenditori che credono di poter tiranneggiare sull’autore, solo perchè investono un po’ del loro denaro. Ritengo che l’autopubblicazione rappresenti la giusta alternativa democratica per il mio progetto d’edizione. Credetemi! Pubblicare con una casa editrice spesso vuol dire dover scendere a compromessi, non intendo contributi in denaro ma peggio, rischiare di vedere il proprio lavoro snaturato da un “editor professionista” che (dall’alto della sua esperienza) non s’interfaccia con l’autore esordiente, aspettandosi che questi accetti il suo “lavoro professionale” solo perchè avrà il piacere di leggere il proprio nome su una bella copertina. Questo è il vero vanity press!!! Li ho mandati al diavolo, anche se credo che siano proprio loro i veri diavoli tentatori. Ho detto no ad un’ottima tiratura; credo che la dignità umana valga di più del raggiungimento di un obiettivo.
    Ho deciso di pubblicare la mia opera con la youcanprint, poichè trovo che il loro contratto sia più che trasparente e garantiscono buoni canali distributivi. Quanto ai prezzi mi sembrano abbordabili, data la qualità del materiale proposto. Per il momento tutto ok, si sono mostrati disponibili e cordiali. Vi terrò informati sugli sviluppi. Al signor Marco vorrei dire che mi sembra un po’ indelicato giudicare le qualità di scrittura di un individuo, per un semplice apostrofo mancato. Siamo dei blogger, non possiamo per questo ritenerci scrittori o improvvisarci addirittura editor e fare del proofreading.

  5. Volevo chiedere al Sig. Alessandro De Giorgi se il servizio comprende anche il deposito legale di numero 3 copie presso la biblioteca di capoluogo di provincia, Biblioteca Nazionale Centrale di Roma e Biblioteca Nazionale di Firenze.
    Grazie.

  6. “il mio libro” non è una casa editrice perchè non rilascia il codice isbn, indispensabile per la vendita. Con “lulu” se non sei un grafico e un esperto di impaginazione e un bravo editor non vai da nessuna parte, col rischio di ritrovarti solo un cumulo di fogli ben disordinati e pieni di oscenità tra le mani. Con “Youcanprint” tutto questo non succede. Alessandro De Giorgi ha messo in piedi una struttura di grande valore e sostanza, inarrivabile da tutte le altre in Italia (non solo a livello di self-publishing ma anche a livello delle piccole e medie case editrici, molto esose e molto poco professionali). La cosa che sicuramente sorprende è la vivida e cordiale presenza di un operatore onnipresente, utile per una corrispondenza ideale. Serietà e professionalità sono le doti che prevalgono. Assicuro che gli standard delle opere e dei servizi sono davvero elevati, mi auguro non scendano mai da questo livello. Bel lavoro, Alessandro!

  7. Ciao Nino, grazie della tua risposta. Io ho avuto modo di pubblicare con http://www.youcanprint.it e sicuramente pubblicherò anche l’altro mio libro perché ho ottenuto discrete vendite e sono stato sempre supportato come autore. Il contratto l’ho firmato tranquillamente in quanto per rescinderlo basta una semplice mail o una raccomandata, non è vincolante in alcun modo. Rispetto a vanilla poi mi sembra molto più ricco come servizio e decisamente migliore, in quanto per esempio l’ebook che ho pubblicato lo vendo su mediaworld, la feltrinelli, rizzoli, ibs e tanti altri, oltre al fatto che il mio libro cartaceo lo vendo anche sullo store di mondadori.
    Sono comunque d’accordo con te che si può sempre migliorare e i blog e i commenti sono straordinari in questo. Ti auguro una buona domenica. Giulio.

    1. Giulio anche io ho intenzioni di pubblicare con you can print perchè, tra le tante, mi sembra la piattaforma più conveniente nel rapporto qualità/servizi offerti.
      Volevo chiederti però se per la vendita sui vari siti da te citati, venga chiesto un compenso ulteriore.
      Grazie.

  8. Io sono sostanzialmente d’accordo con Giulio: sul sito di cui si parla, c’è chiarezza ed è semplice calcolare le spese cui si va incontro. Inoltre lo staff è sempre a disposizione per ogni chiarimento. Tranne due punti essenziali:
    non si capisce quali sono le famigerate 900 librerie sul territorio (non c’è ad esempio, un link all’elenco, sia pure in pdf).
    Per quanto attiene il contratto non è trasparente perché non sono chiare le modalità di recesso. Per il resto, lo ritengo tra i più convenienti, al confronto con Lulu, Il mio libro, Phasar, Book on demand, per fare alcuni nomi. Mentre, non è competitivo rispetto alla realtà Ebookvanilla. Il mio auspicio è che attraverso osservazioni e confronti, si possa sempre migliorare. Lo auguro anche a youcanprint. Saluti

  9. Ciao Sandro, ho avuto modo di visitare il sito http://www.youcanprint.it e devo dire che al contrario ho trovato quello di cui parli tu. Nella pagina “pubblica e distribuisci le tue opere con Youcanprint” ho trovato la descrizione dettagliata sulle modalità di vendita e ho trovato anche esaustive tutte le faq sia per quanto riguarda il servizio di stampa che per il servizio di pubblicazione e vendita.
    E per quanto riguarda il forum ho trovato che hanno una bella community in cui gli autori possono incontrarsi e dove vi sono anche dei gruppi pubblici per le domande. Rispetto ad altri siti mi sembra uno dei più trasparenti e poi il fatto di poter parlare con un consulente editoriale in tempo reale è una bella cosa. Spero di esserti stato utile. Buona domenica,

  10. Il sito del prodotto non é facilmente intuitivo e induce al contatto diretto per domandare le modalità e condizioni di vendita effettiva e promozione del prodotto editoriale finito. Si comprende bene il costo per le copie acquistate dall’autore, per i servizi aggiuntivi, ma non per esempio le modalità di vendita su ibs o deastore o canali aperti alle librerie.
    Credo che sia molto importante precisare ad un autore sia quanto pagherà le sue proprie copie cartacee che come e quando e quanto riceverà di utile vendendo su ibs, deastore o canali di distribuzione libraria. Non guasterebbe anche un forum dove la clientela può incontrarsi e confrontarsi sui risultati. La possibilità di vendere, anche in modo modesto ma reale é uno dei nodi ricorrenti per gli autori pieni di speranza e buona volontà.

  11. Gentilissimi tutti,
    io mi chiedo come il Sig. Alessandro De Giorgi (Amminstratore di YouCanPrint.it) possa
    fare errori grammaticali tanto banali.

    Nel suo post (qui sopra) del 24 febbraio 2011, 13:38 scrive:
    – “un importante precisazione” senza apostrofo dopo un, con precisazione, che è femminile
    – “perchè” … vorrebbe l’accento acuto, per la E stretta…

    ahi, ahi, ahi…

  12. CONFERMO E PREMIO AL 100% il servizio di YOUCANPRINT con la cui edizione sto per pubblicare un testo.
    Nessuno al momento offre sul mercato la convenienza del sig. Alessandro.
    Per esperienza boccio (per motivi vari) sia LULU che ILMIOLIBRO.
    Un abbraccio Tutti, Claudio.

  13. Gentilissimo signor De Giorgi,
    la ringrazio davvero tanto anch’io per le sue cortesi e puntuali precisazioni.
    Non è così usuale poter discutere costruttivamente con chi di voi sta “dall’altra parte”.
    Ora ho compreso decisamente meglio la differenza e la terrò presente.
    Tornerò sul vostro sito non appena avrò qualcosa di pronto da pubblicare (sto lavorando su alcune cose…) e chiederò un vostro preventivo.

    Le auguro un buon lavoro ed un buon pomeriggio.
    Cordiali saluti.
    Paola Sacchettino

    p. s grazie Scrid anche a te per questa bella opportunità di dialogo!

  14. Gentilissima Sig.ra Sacchettino
    sono felicissimo di leggere la sua pronta risposta.

    Mi permetto innanzittuto di fare un importante precisazione su un aspetto che molto spesso viene frainteso dagli autori. Lei parla di “pubblicazione” sul miolibro e di vendita con Feltrinelli, “casa editrice nota e venduta”. Il servizio offerta da ilmiolibro non è un servizio di pubblicazione, poichè ilmiolibro non è una casa editrice. Questo significa che un libro pubblicato con ilmiolibro potrà essere venduto solo sul loro sito o al massimo richiesto in una qualsiasi libreria feltrinelli. Al contrario quello offerto da Youcanprint è un reale servizio di pubblicazione che le permette di vendere il suo libro sia sul nostro sito, ma sopratutto su tutti i principali store online come amazon o ibs. La differenza sostanziale, inoltre, risiede nel fatto che qualsiasi libreria italiana e quindi non solo Feltrinelli, potrà richiedere il suo volume in quando lo stesso è inserito nell’elenco nazionale dei libri in commercio a cui le librerie accedono.

    Pertanto è improprio parlare di pubblicazione con ilmiolibro o Lulu, che inseriscono semplicemente la sua opera nei loro siti, mentre con Youcanprint il libro è realmente pubblicato da una vera casa editrice e quindi acquistabile ovunque.

    Per tutti questi motivi e per il fatto che offriamo sconti di prezzo anche passando da 1 a 30 copie (con spedizioni gratuite) e così via, e poichè inoltre con noi ha disposizione un team di esperti redattori, impaginatori che curano la sua opera e non un servizio automatico su cui caricare dei file che nessuno controllerà, che Youcanprint resta il miglior servizio per un autore esordiente.

    Con noi è possibile accedere alla vendita sul nostro sito, su amazon, su ibs etc.., in tutte le librerie italiane e ora anche su ebay, dove abbiamo aperto uno store, anche soltanto pubblicando e stampando 1 sola copia del suo libro.
    Per tutti questi motivi credo di poter affermare con certezza che attualmente il nostro servizio è il più completo e al tempo stesso più accessibile.

    Voglio comunque ringrazia sinceramente perchè queste importanti occasioni di discussione permettono di far consocere in dettaglio ogni aspetto del nostro lavoro.

    Le auguro una buona giornata
    Cordialmente
    Alessandro De Giorgi

  15. Gentilissimo signor De Giorgi,
    mi sembra scontato che non posso permettermi di fare un’affermazione simile, senza aver fatto raffronti concreti.
    Sono entrata sul vostro sito e ho fatto due conti, relativamente alle tipologie di pubblicazioni che eventualmente avrei potuto ordinare.
    Per contro ho già fatto pubblicare libri di diverse dimensioni anche su il mio libro (che per me risulta essere il meno economico in assoluto, anche se poi offre l’opportunità di usufruire del servizio vendita Feltrinelli, che non è male, essendo una casa editrice nota e venduta in tutte le librerie).
    Mi spiace doverla contraddire, ma su lulù ho pubblicato ed acquistato le mie pubblicazioni con uno sconto considerevole, aumentando il numero di copie (25 le ho pagate meno della metà di 10, comprese le spese di spedizione…ho le fatture a riprova).
    In ultimo non essendo un’autrice che per ora vende su grandi numeri, non mi serve avere sconti su acquisti superiori alle 200 copie.
    Forse il vostro servizio risponde più alle esigenze di autori già un minimo affermati, che hanno già mercato; per chi come me inizia, almeno per ora necessita di sconti anche sull’ordinazione di piccole quantità.
    Ritornerò comunque sul vostro sito e rifarò un po’ di conti.
    Sarà mia cura ritrattare ciò che ho affermato, se ciò che ho detto non è rispondente a verità.

    Cordiali saluti
    Paola Sacchettino

  16. Spett.le Scrid,
    innanzitutto ringrazio la Sig.ra Paola per essere intervenuta nell’intervista commentando il post. Purtroppo devo contraddirla in quanto il nostro servizio, rispetto a lulu e ilmiolibro, è davvero più conveniente, senza contare il fatto che aumentando il numero di copie il nostro costa copia scende mentre con gli altri servizi no. Ovviamente l’affermazione della Sig.ra Paola non da alcun riferimento alla tipologia di libro, quantità, qualità etc.
    Dalla nostra parte, inoltre, abbiamo la flessibilità del contatto diretto che ci permette di venire incontro anche alle esigenze economiche degli autori consigliando loro il modo per risparmiare nella scelta delle caratteristiche o applicando forti sconti superando le 200 copie.
    Credo che non sia opportuno sostenere che i nostri servizi non siano accessibili, e tanto meno che non è rispondente alla realtà che con noi “l’autore ha una vera redazione editoriale”, senza in realtà avere avuto mai un’esperienza concreta con Youcanprint.it
    Invito la Sig.ra Paola a visitare il nostro sito, a contattare il servizio clienti con la chat ed entrare in merito ai prezzi ed eventualmente provare i nostri servizi.
    Sono sicuro che sarà piacevolmente colpita dalla nostra azienda.
    Grazie ancora a voi e alla Sig.ra Paola per il suo intervento.
    Cordialmente
    Alessandro De Giorgi

  17. Ciao Scrid,
    ho fatto due conti, rispetto a Lulu.com o ilmiolibro.it è carissimo.
    Offre dei bei servizi, ma per chi è alle prime esperienze e non vende ancora, non è accessibile (questo il mio parere…).
    “Prima di tutto per il prezzo dei nostri servizi che non hanno paragoni, e poi per il rapporto diretto che l’autore ha con una vera redazione editoriale”, non è rispondente alla realtà.
    Secondo te???
    Ciauuuuuuuuuuu Paola

    1. Ciao Paola,
      noi chiediamo agli editori di descrivere i loro servizi per scrittori, poi, sta a voi fare un raffronto tra le varie offerte, proprio come hai fatto tu. Quindi, ti ringrazio per la tua precisazione. Devo dire che personalmente non ho ancora alcuna esperienza di self-publishing, anche se stavo pensando di pubblicare un e-book, perciò mi è venuto in mente di proporre una serie di interviste che, a quanto pare, si stanno rivelando molto utili.

    2. Ciao, purtroppo almeno in parte ti devo contraddire: rispetto a ilmiolibro, te lo dico per esperienza diretta, c’è un grosso risparmio a cominciare dal codice ibs che ilmiolibro comunque ti impone a circa 59 euro. Inoltre la possibilità di essere presente nel catalogo Feltrinelli presso ilmiolibro la devi pagare (ti ripeto esperienza diretta). Con Youcanprint hai davvero un contatto diretto, puoi scegliere tra vari formati di stampa (ilmiolibro solo due formati o tre)diverse tipologie di carta (ilmiolibro quella che ti impongono loro) etc etc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche:

Unisciti agli Scrittori dell'Era Digitale

Scopri i segreti per lanciarti alla grande con il tuo libro online grazie a un Kit:

  • Creato da professionisti del settore;
  • Chiaro e facile da seguire;
  • Completamente gratuito;