In concomitanza con il lancio dei nuovi lettori digitali Kindle Fire HD e Kindle Paperwhite, alla conferenza stampa di Los Angeles, Jeff Bezos ceo di Amazon, ha introdotto un nuovo programma per scrittori, Kindle Serials, dedicato ai romanzi a puntate.


Un’iniziativa che si ispira ai Feuilleton del XIX secolo, ma con tutti i benefici dell’era digitale. I lettori che acquisteranno il primo episodio di un romanzo riceveranno, infatti, automaticamente tutte le successive uscite sui loro e-reader targati Amazon, senza costi né operazioni aggiuntive.

Ma l’aspetto più interessante del programma è quello che prevede la possibilità di interagire direttamente con gli autori delle storie, attraverso una discussion board su cui i lettori potranno pubblicare i loro commenti. La piega che prenderanno tali discussioni potrebbe influenzare le trama delle serie. Insomma, non è detto che un romanzo pubblicato su Kindle Serials arrivi alla parola “fine”, se i lettori ne stroncano già la prima uscita. Così come non è scontato che un romanzo si svolga poi esattamente come il suo creatore lo aveva immaginato.

Un livello di interazione quello previsto da Amazon, che gli scrittori dell’800 non avrebbero mai potuto concepire; probabilmente loro speravano solo di inserire un colpo di scena al momento giusto.
Adesso quel momento può essere colto sulla base di responsi concreti da parte del pubblico. Così come aveva già ipotizzato Alan Jacobs nel suo articolo “Will Kindle’s Free Samples Change the Structures of Plots?”

Sapere esattamente quando un lettore abbandona la lettura o che parti del testo stimolano più interazione, potrebbe rendere la scrittura creativa e la stesura di un romanzo un lavoro in divenire e mirato direttamente al successo.

Qualcuno potrebbe obiettare che di creativo rimane forse ben poco, ma il fatto è che guardando agli States, il mestiere dello scrittore sta già cambiando e già delle start-up si stanno attrezzando per offrire loro dei veri e propri strumenti di analisi dei dati sul comportamento dei lettori.


Non lo neghiamo, forse stiamo correndo troppo e gli effetti del lancio di Kindle Serials sono ancora tutti da verificare. Per il momento gli autori che vi partecipano si dicono piuttosto elettrizzati all’idea di non sapere come le loro storie andranno a finire e per i lettori è già pronta una bella collezione di serie al prezzo di lancio di 1,99 $; per lo più thriller e gialli che meglio si prestano al genere.

Linee guide per partecipare al programma Kindle-Serials

Send an email to  kindleserials@amazon.com  with the following:

• A brief pitch of your story including why you think it works as a serialized book, the estimated total number of episodes, and the estimated total final word count.
• A minimum of two episodes in a Word or text document. We want each episode to be a length that provides a satisfactory read. The right episode length will vary from book to book, depending on what’s right for the story. The complete book doesn’t need to be already written.
• A one-page synopsis of the complete book.
• A one-page biography.

Kindle Serials, scrivere assecondando il gusto dei lettori ultima modifica: 2012-09-14T17:39:50+00:00 da Sonia Lombardo
Share This!