La sigla sta per Libro Game Creator ed è, appunto, un programma per realizzare libri-gioco, romanzi in cui il lettore saltando di capitolo in capitolo giunge ogni volta ad un epilogo differente, a seconda delle scelte operate sulla trama.

La definizione più adatta è certamente questa: “Un librogame (in inglese GameBook) è un libro (cartaceo) che rende il lettore protagonista della storia che legge[..] una versione “a solo” dei Giochi di Ruolo”.

A pubblicarla è uno dei forum della vasta community che vive intorno alla produzione del Libro Game con l’obiettivo di rilanciare il fenomeno, nato con la serie Lupo Solitario di Joe Dever, soprattutto attraverso la digitalizzazione e la promozione di nuova narrativa interattiva.

Ma lo strumento giusto per trasformare un gioco, che finora necessitava di carta e penna, in un’applicazione interattiva, sembra proprio quello che Matteo Poropat sperimenta e sviluppa nell’arco di pochi mesi, nel 2007, grazie al supporto del portale Librogame’s Land. Un editor che permette a chiunque di gestire agevolmente i vari capitoli e link che solitamente compongono la struttura complessa di libro game.

Libro Game Creator è un programma per Windows, scaricabile gratuitamente in tre diverse lingue, che consente l’editing dei paragrafi in RTF, l’esportazione in HTML per il Web o su file RTF e PDF con link attivi e perfino la riproduzione su grafico delle trame del gioco.

Un libro in LCG può essere così giocato su computer, online tramite browser o su dispositivi mobili, incluse alcune console per videogiochi portatili.

Chi fosse interessato a realizzare un libro game interattivo può trovare tutte le specifiche e le guide al programma su lgc.altervista.org.
Per i lettori, invece, nella libreria dello stesso sito sono disponibili, sempre a titolo gratuito, esempi di book game in formato LGC tra i più noti del genere.

LGC, un software per libri interattivi ultima modifica: 2011-05-18T17:43:18+00:00 da Sonia Lombardo
Share This!