“Prima che tu possa rendertene conto hai già pubblicato il tuo libro” recita l’ennesimo slogan ideato da Apple per la promozione di iBooks Author.

E la nuova applicazione lanciata con l’evento al Guggenheim di New York – il primo dalla scomparsa di Steve Jobs – sembra essere all’altezza sia degli slogan, che dei tanti rumors che hanno preceduto la presentazione.

iBooks Author, già disponibile su Mac App Store per il download gratuito, consente di realizzare ebook interattivi attraverso l’uso di strumenti, tutto sommato, intuitivi: layout, template e wiget personalizzabili con il semplice drag-and-drop.

Tra le altre cose, l’applicazione consente di:
– importare interi capitoli di testo già scritti con Pages o Microsoft Word e modificarne lo stile secondo le caratteristiche del template scelto;
– organizzare indici e glossari;
– inserire gallerie di foto, video, oggetti 3D;
– aggiungere interattività in ogni pagina con HTML o grazie ai widget Multi-touch

Lanciando l’applicazione, inizialmente vengono mostrati una serie di modelli che gli autori e gli editori possono utilizzare per creare ebook dal formato piuttosto attraente. I modelli disponibili sono solo sei, tutti più o meno orientati alla realizzazione di libri di testo; per gli autori più interessati a pubblicare altri tipi di narrativa o saggistica, questi modelli possono essere riutilizzati dopo aver effettuato le dovute modifiche. Una volta personalizzato, un modello può essere salvato per un uso futuro.

Ci sono widget – familiari agli utenti della sfortunata Apple iWeb – che aggiungono funzioni speciali come gallerie interattive, supporti audio o video, presentazioni Keynote, quiz interattivi, immagini interattive, immagini 3D rotabili, e codice HTML.

ibooksauthor-mainscreen

Per ogni modello, vi è una serie completa di stili di paragrafo, carattere ed elenchi che possono essere applicati al testo con un semplice clic. Inoltre, sono disponibili diversi layout di pagina che includono capitoli, sezioni, diritti d’autore e pagine da 1 a 3 colonne; in ogni layout è possibile sostituire il boilerplate con il proprio testo o le immagini.

iBooks Author ha un’eccellente integrazione con iTunes, iPhoto e GarageBand per l’importazione dei media nel progetto. C’è anche una funzione che permette di visionare un’anteprima on-device dell’ebook, aprendo iBook 2 su iPad e poi collegando il dispositivo ad un Mac con iBooks Author.

Il formato dei libri realizzato con iBooks Author può essere esportato esclusivamente su iBookstore e iTunes per la vendita, alcuni dei modelli offerti possono poi essere esportati come file ePub3 che funzionano su iPhone.

software per ebook

Se invece si decide di non pubblicare attraverso la libreria di Apple, è possibile esportare il libro in formato Pdf per distribuirlo in modo indipendente. Purtroppo, questo significa anche che l’ebook finale perderà molte delle caratteristiche di interattività che iBooks Author consente di applicare alle pubblicazioni, ma sarete in grado di distribuire il vostro lavoro per un costo qualsiasi, in qualsiasi negozio.

iBooks Author, uno sguardo dall’interno ultima modifica: 2012-02-15T21:29:27+00:00 da Sonia Lombardo
Share This!