Approfondiamo ulteriormente il tema della scrittura sui dispositivi digitali, perché se abbiamo stabilito che è sempre l’autore a modellare il testo, “trasformando le parole della macchina in lingua viva”, è altrettanto vero (come ci spiegò Antonio Dini presentandoci il suo ebook “Scrivere con iPad”) che “ci sono mille modi diversi con i quali si può praticare l’arte della scrittura. E per ciascuno di essi c’è un’app, o quasi”.

Vediamo allora quali sono quelle più utili per scrivere un libro con iPad:

iA Writer
feature-ipad-02 Una applicazione progettata per consentire di concentrarsi esclusivamente sul testo.
In pratica, la barra degli strumenti scompare una volta che si inizia a digitare, lasciando visibile solo il foglio di scrittura.
Gli sviluppatori di iA Writer hanno anche progettato uno stile di carattere apposito per la lettura sugli schermi moderni.
Inoltre, attivando la modalità “focus on”, il testo viene ulteriormente offuscato, ad eccezione delle tre righe di testo in prossimità del cursore, per evitare la tentazione di modificare e concentrarsi così esclusivamente sul passaggio che si sta scrivendo.

Quip
quip-press-release Esattamente come per le applicazioni web che abbiamo già segnalato, anche Quip è stata sviluppata per la scrittura collettiva. Più autori possono lavorare allo sviluppo di una trama, apportando modifiche alla stessa versione di un documento grazie ai vari livello di permesso, alle cartelle condivise e ai thread di chat. Come viene spiegato anche sul sito, la chat è parte integrante dell’esperienza di scrittura con Quip. Ogni documento include un thread di chat ed è possibile chattare anche di parti specifiche del documento. Non è quindi necessario passare alle e-mail ogni volta che si vuole discutere delle modifiche. Questa e tutte le altre funzionalità dell’applicazione sono disponibili anche in modalità offline: si possono creare nuovi documenti, modificare quelli esistenti o inviare messaggi; quando il dispositivo sarà nuovamente collegato a Internet, le modifiche verranno sincronizzate automaticamente.

Storyist
storyistipad E’ un ambiente di scrittura per iPad, iPhone e iPod touch. Fornisce un editor di testo con supporto per i commenti, le immagini e le intestazioni, oltre a fogli di stile attraverso cui creare correttamente manoscritti e sceneggiature, senza doversi preoccupare della formattazione. E possibile scegliere fra “Novel Template”, già preimpostato per la suddivisione in capitoli, l’aggiunta di un frontespizio, le note a piè pagina, ecc.. e “Screenplay Template”, che prevede le classiche introduzioni alle scene (luoghi, tempi, nomi dei personaggi), le transizioni e funzioni di auto-completamento. Storyist fornisce anche delle “Index Card” per tenere sotto controllo lo sviluppo e l’organizzazione delle trame, sostituendosi così al classico metodo delle schede o dei post-it attaccati al muro.

Avete mai utilizzato queste applicazioni per scrivere su iPad o ne conoscete altre? Aspetto i vostri commenti.

iPad: 3 applicazioni che ogni scrittore dovrebbe conoscere ultima modifica: 2015-01-19T19:07:15+00:00 da Sonia Lombardo