E’ stato concepito il 21 maggio 2010. Questo libro, che è in piena fase di produzione, non ha ancora un titolo, ma ha già un blog dove un autore, anch’egli senza nome, appunta di volta in volta i nuovi capitoli.

Non è un meccanismo semplice da spiegare, i piani si sovrappongono continuamente: quello del libro che racconta in prima persona il suo sviluppo creativo e quello della trama della storia che il libro stesso racchiude.

Ma forse anche così non risulta chiaro. D’altronde è questa la sensazione che ti lascia addosso il Blog di un Libro: un insieme di sconcerto e divertimento per le imprese del personaggio che ci viene descritto.

Un 36enne affetto da MCI: Mancanza Cronica di Iniziativa. Il che non sta a significare che il protagonista in questione sia un fallito, tutt’altro, lui è un cinico egocentrico e dispettoso figlio di papà. Non fa altro che impelagarsi nelle situazioni più assurde, forse, per una sorta di reazione a quel mondo placido e medio borghese da cui proviene.

Molte delle scene del Blog di un Libro sono davvero esilaranti, al limite del non-sense, ma tanti sono anche i difetti: le critiche a protagonisti e fatti dell’attualità poco efficacemente camuffati da espedienti narrativi; la psicanalisi un po’ troppo banale del “ho paura della vita e quindi rovino tutto”.

Mi permetto di avanzare queste critiche non per dissuadervi dalla lettura di un Blog di un Libro, ma per invogliarvi a migliorarlo anche con i vostri commenti. E’ il libro stesso che ce lo richiede: “I capitoli che riceveranno più commenti positivi rimarranno, quelli che non sono piaciuti, non entreranno nella mia versione finale.

Calcolando che la mia gestazione è uguale a quella di una persona normale direi che in 9 mesi potremmo vedere se, come e quanto sono cresciuto”.

La versione definitiva dovrebbe essere pronta per il 21 Febbraio 2011.

Il folle Blog di un Libro ultima modifica: 2010-08-03T19:09:22+00:00 da Sonia Lombardo