Un romanzo a puntate da leggere sul proprio smarthphone. Ogni giorno un nuovo episodio. Solo 108 giorni per svelare l’assassino, dialogando su Facebook con i protagonisti in carne ed ossa del thriller ideato da Vito Di Bari. Tutto questo è Social Killer.

La trama:

Milano, estate 2010. Due ragazze sono state uccise a distanza di pochi giorni. Il rituale seguito sembra essere lo stesso. L’assassino è un serial killer che, come un fantasma, si aggira nella rete.

Sceglie e adesca le sue vittime in un social network, datebook.it, sullo sfondo del quale si incrociano le vite dei protagonisti: Chiara, Deborah e Marco. Tre studenti universitari con stili, caratteri e ambizioni profondamente differenti che per un paio di settimane sono risucchiati nella Milano dei locali, della moda e della finanza.

Intanto, dentro e fuori la rete, si muove la polizia criminale di Milano con l’aiuto di un esperto di comportamenti sociali. La caccia all’assassino è aperta. E’ una lotta contro il tempo. Molte altre ragazze sono in pericolo. Non immaginano neppure che tra i loro contatti in rete si celi un Social Killer che è a caccia di nuove prede.

Social Killer, il brivido corre sul telefonino ultima modifica: 2010-10-07T16:34:11+00:00 da Sonia Lombardo