Per quanto i leggeri venti del cambiamento suggeriscono che non è il momento di abbandonare la nave, voglio comunque segnalarvi il libro “E’ facile cambiare vita se sai come farlo, guida pratica alla fuga per sognatori e squattrinati” edito da Bur.

Ennesimo caso di prodotto editoriale ispirato ai contenuti di un blog di qualità come Italiansinfuga.com di Aldo Mencaraglia, che dal 2008 dispensa sul Web i suoi consigli di fortunato emigrante a quanti intendono seguire il suo stesso esempio.

Partito a 19 anni dalla provincia di Cuneo per andare a studiare in Inghilterra, Mencaraglia non è più tornato in Italia, il che avalla la tesi del suo nuovo libro e dei tanti articoli scritti in più di 3 anni sul blog, ossia, che cambiare vita è possibile.

Molto spesso, però, sono i piccoli ostacoli burocratici e pratici iniziali (“quando manca tutto, dalle lenzuola al ferro da stiro” come ha scritto Repubblica) a far desistere molti dal mollare tutto e partire.

E se Italiansinfuga è stato il luogo virtuale in cui trovare sostegno da parte di chi è già emigrato, il libro – disponibile dal 15 giugno 2011 nelle librerie – vuole essere, invece, un guida definitiva “unico e originale prontuario per l’Emigrazione 2.0, una miniera di informazioni e consigli per orientarsi nell’impresa di un trasferimento all’estero, dalla ricerca di casa e lavoro, al calcolo del costo della vita, alle dritte per sopravvivere”.

La crisi. Il carovita. Il precariato. La disoccupazione. La pressione fiscale. I disservizi. Il ritardo cronico dei mezzi…

Se questo elenco vi ha fatto venire la pelle d’oca, se potreste allungarlo con tante e tante voci ancora, se siete stufi da troppo tempo e sempre più spesso vi chiedete se non sia il caso di abbandonare la nave, c’è una buona notizia per voi:

“E’ facile cambiare vita se sai come farlo”.

L’emigrazione 2.0 in un libro ultima modifica: 2011-06-14T19:25:03+00:00 da Sonia Lombardo