Scrivere un racconto interattivo, che sia flessibile e allo stesso tempo coerente, non è semplice. C’è bisogno di buoni strumenti, che consentano di sviluppare le idee nel modo più pratico possibile, coniugando l’informatica alla scrittura creativa, senza che ad ogni minima modifica la struttura di base del nostro racconto venga giù.

Ma come inserire interattività in un racconto senza avere però la sensazione di programmare?

Se non siete gli irriducibili della carta e penna, allora, vi propongo di utilizzare Inklewriter, un’applicazione gratuita online, progettata per aiutare gli scrittori a raccontare storie interattive con il minimo sforzo.

Inklewriter è in grado, infatti, di mantenere traccia dei percorsi impostati, così come delle scelte e dei collegamenti inseriti in una storia, senza doversi destreggiare tra diagrammi e codici di programmazione, in modo da potersi concentrare prettamente sulla scrittura, come si farebbe su un comunissimo word-processor.

Vediamo come:

iniziare a scrivere

Al primo avvio, Inklewriter offre la possibilità di esercitarsi con il programma, oppure, iniziare subito a scrivere un nuovo racconto. In questo caso, la stesura avviene su dei fogli bianchi, come accennato sopra, al centro dell’area di lavoro.

Quando si desidera aggiungere delle scelte, è sufficiente fare clic sul pulsante “Add option” e assegnare a questa un nome. Ad ogni scelta viene anche assegnata una freccia, su cui sarà possibile cliccare per seguirne il percorso.

Creare differenti percorsi

options E’ possibile utilizzare i pulsanti di riavvolgimento, in alto a destra delle pagine, per tornare a dei punti precedenti nella storia, così da poter aggiungere nuove opzioni o fare scelte diverse.

Si può anche gestire il contenuto tramite il pannello di controllo a destra della schermata, per avere l’elenco completo dei paragrafi scritti e delle varie ramificazioni. Ogni paragrafo è cliccabile e le sezioni di testo possono essere collegate l’una all’altra, o viceversa, usando il tasto “join”.

Aggiungere variabili e contatori

Inklewirter prevede l’uso dei Markdown per la modifica del testo. Ecco un esempio pratico di cosa si può ottenere partendo da una Tilde:

The sky was {~clear|cloudy|dark|very far away} and the moon was {~full|gibbous|new}.

 
I lettori vedranno una descrizione del cielo diversa ogni volta: a volte nuvoloso con la luna piena, altre con una luna nuova.

Per controllare come il testo verrà visualizzato dai lettori, basterà cliccare sul pulsante “Read” nella barra degli strumenti.

La registrazione a Inklewriter consente agli scrittori di lavorare su più racconti contemporaneamente e per ognuno di questi verrà creata un’apposita pagina web con un link condivisibile.

È anche possibile utilizzare l’applicazione senza eseguire l’accesso, poiché i racconti vengono salvati in locale nel browser. Ma, in questo caso, sarete solo in grado di lavorare su un testo alla volta e non se vi spostate su un altro un computer.

Convertire un racconto interattivo in ebook

E’ un servizio a pagamento: al costo di 10 dollari Inklewriter vi permette di convertire il vostro racconto in un file .mobi, che potrà ovviamente essere venduto su Amazon. Quindi l’ebook si leggerà come un normale ebook Kindle, che manterrà intatta la logica della storia; contatori, marcatori e condizioni, saranno inclusi come collegamenti ipertestuali.

Che ne dite?

Inklewriter, una app per scrivere racconti interattivi senza programmare ultima modifica: 2015-03-16T19:38:15+00:00 da Sonia Lombardo