Ah la potenza della distribuzione globale! Carichi il tuo romanzo su una piattaforma di self-publishing e con pochi clic inizi a venderlo su tutte le librerie online, sia in Italia che all’estero. Solo StreetLib permette di distribuire un’opera attraverso oltre 100 store; Youcanprint ci mette pure 4.500 librerie fisiche… Già, ma quando devi promuovere il libro a quale di queste bisogna fare riferimento?

Si finisce sempre per linkare la cara vecchia Amazon, ma se ai nostri lettori non piace il formato .mobi? Se leggono su un dispositivo Android e comprano su Google Play?
Lo sapete, ad esempio, che se inserite all’interno del vostro ebook un collegamento ad una specifica libreria online, le altre potrebbero penalizzarvi. A me è successo: al termine di una delle “Guide alla Letteratura 2.0” chiedevo ai lettori di lasciare una recensione, indirizzandoli su Amazon, e Apple l’ha eliminata da iTunes.

Insomma di strumenti per pubblicare un libro ce n’è tantissimi, solo che al momento di usarli nascono i problemi. Ma come Mr. Wolf, noi siamo qui per risolverli (va be’ questa la capiscono solo gli amanti di Trantino).

Ultimamente sto lavorando con Draft2Digital, una piattaforma di self-publishing davvero potente, che offre moltissime soluzioni gratuite per chi vuole creare un libro, sia cartaceo che digitale; tra queste figura l’Universal Book Link, un tool legato alla libreria Books2Read, che ha lo scopo di “aiutare i lettori a trovare i libri nei loro negozi preferiti”.

come funziona l'Universal Book Link

Come abbiamo visto, questa cosa di trovare/scoprire nuovi libri da leggere, su Internet può diventare un po’ complessa e richiedere un bel po’ di lavoro da parte degli autori. Ecco, Universal Book Link si propone di eliminare un passaggio o due dal processo di vendita, fornendo un singolo URL che un autore o un editor possono condividere online. Questo, invece di rimandare ad una sola libreria digitale, invia il lettore verso la sua preferita.

Come creare un collegamento universale

Bisogna collegarsi a Books2Read.com e inserire nel form un link ad una qualsiasi delle principali librerie in cui è presente il vostro libro (Amazon, Apple, Barnes & Noble, Kobo o Google). Il sistema, tramite metadati (eccoli che tornano), rileva i collegamenti a tutti gli altri negozi in cui è in vendita il titolo e genera un nuovo url di rifermento, e una pagina di destinazione da cui i lettori potranno selezionare il loro store preferito. Book2Read è in grado di memorizzare la loro scelta e alla successiva visita li reindirizzerà direttamente su quella libreria.

Quindi si può usare questo Universal Book Link ovunque, sul vostro sito, nei post, sui social media, negli estratti gratuiti. Creando un account su Book2Read, potrete aggiornare di volta in volta l’elenco dei link disponibili, ogni volta che il libro viene inserito in un nuovo negozio, con una semplice scansione automatica. Oppure, potrete rimuovere singole librerie che sceglierete di non far apparire sulla vostra pagina. L’aspetto interessante è che si può continuare a utilizzare lo stesso link senza dover aggiornare centinaia di post di blog, messaggi sui social media, pagine web o anche materiali per il marketing.

Questa funzione è molto utile soprattutto per agli autori che spostano i loro libri dentro e fuori KDP Select, perché è possibile condividere lo stesso collegamento ovunque. Quando il libro è distribuito in esclusiva su Amazon, l’UBL punterà solo ad Amazon. Se si ritorna all’ampia distribuzione, lo stesso link includerà automaticamente tutti i nuovi store.

Statistiche di utilizzo di Books2Read

Poi ci sono i dati: sotto ogni link, per gli utenti registrati, appariranno le statistiche di utilizzo; il totale dei clic ricevuti, la percentuale di clic per ogni libreria e le preferenze espresse dai visitatori. Inutile sottolineare quanto questi numeri siano fondamentali per gli autori, quando si tratta di promuovere un libro, ma soprattutto di idearlo per uno specifico gruppi di lettori.

Che cos’è Draft2Digital

Non è obbligatorio pubblicare un libro con Draft2Dgital per utilizzare l’Universal Link, ma vale la pena di soffermaci sulle sue funzionalità. Sul sito si possono leggere slogan come “mettiamo gli autori prima di tutto. Siamo famosi per il nostro servizio clienti. Continuate a scrivere, vi aiuteremo con il resto”. E il messaggio sembra chiaramente indirizzato al loro più diretto concorrente Smashwords.

Non sono pochi, infatti, quelli che lamentano la difficoltà di usare il servizio di conversione ebook offerto dalla piattaforma del guru del self-publishing, Mark Cocker. Il Meatgrinder di Smashwords richiede che il file d’origine sia formattato secondo precise specifiche, mentre Draft2Digital sembra mantenere la promessa di poter dire addio alle complicazioni. Tutto ciò che serve per iniziare è un documento Word o RTF, che sia leggibile e in cui siano ben distinti i vari capitoli, è possibile persino impostare a parte i Titoli, sarà poi Draf2Digital ad occuparsi della conversione del file, in modo che l’ebook risulti conforme alle norme tecniche degli store digitali.

conversione ebook su Draft2digital

Formati per la distribuzione
Draft2Digital consente di creare ebook in formato epub, .mobi e Pdf. Quest’ultimo è già preimpostato per creare una versione cartacea del libro, in brossura 11,4 x 17,2; purtroppo la piattaforma non offre una vasta scelta sulle dimensioni di stampa, ma questa tascabile è l’ideale per la distribuzione tramite CreateSpace.

Canali di vendita
Oltre al sopracitato CreateSpace, tra i negozi partner di D2D figurano iBook, Barnes & Noble, Kobo, Page Foundry, Scribd e Tolino.

Servizi

– ISBN gratuito per ogni libro pubblicato;

– gestione dei prezzi secondo le valute territoriali;

– gestione delle modifiche successive alla pubblicazione;

– report di vendita.

Royalty
Gli autori possono trattenere oltre l’80% del prezzo di vendita su ogni copia. I pagamenti avvengono al raggiungimento della soglia minima di $ 10, per i pagamenti digitali (paypal), e $ 25 per i pagamenti con assegno.

Che ne pensate di Draft2Digital? Mettetelo a confronto con le altre piattaforme di self-publishing recensite su Storiacontinua e poi lasciate un commento.

Books2Read, il tool per vendere un libro su tutti gli store con un unico link ultima modifica: 2017-10-18T19:12:43+00:00 da Sonia Lombardo
Share This!