I plot che andremo ad analizzare sono il frutto del lavoro, durato 30 anni, del giornalista britannico Christopher Booker, raccolto poi nel volume “The 7 basic plots, why we tell stories”; un’analisi junghiana delle trame realizzate nel corso della storia della letteratura, partendo dal punto di vista psicologico dei personaggi.

Secondo alcuni critici, Booker ha sminuito l’inventiva degli scrittori riducendola a degli schemi elementari, per altri invece i suoi 7 plot di base sono una summa indispensabile per chi approccia l’arte del racconto, una “brillante sintesi della narrazione”.

Booker Il giudizio finale resta a voi. Quindi, ecco una sintesi di “The 7 basic plots”, che potrete approfondire scaricando il pdf su AgileWriters.com:

Superare il mostro
• L’eroe è chiamato ad affrontare e superare una personificazione terribile e mortale del male.
Esempi: Jurassic Park; Star Wars; James Bond.

Da pezzente a ricco
• Un giovane eroe, non ancora riconosciuto come tale, esce finalmente dalla povertà o dall’oscurità e raggiunge uno stato di splendore e felicità, anche se il suo cammino è sempre in salita.
Esempi: David Copperfield; Jane Eyre; Cenerentola.

La sfida
• L’eroe viene attirato verso una qualche meta lontana . Lungo la strada dovrà superare diverse insidie. Ma la storia non sarà completamente finita fin quando non raggiungerà l’obiettivo generale.
Esempi: Il Mago di Oz; Il Signore degli Anelli.

Viaggio e ritorno
• L’eroe viene bruscamente trasportato dal suo mondo ordinario verso un mondo anormale e, infine, di nuovo dove è iniziata la sua avventura.
Esempi: Alice nel Paese delle Meraviglie; Robinson Crusoe; Odissea; I Viaggi di Gulliver.

Commedia
• Non si tratta di una storia divertente, ma di una trama che vede alla fine i personaggi ottenere ciò che vogliono.
La chiave della commedia è la transizione tra due stati: il primo stato persiste durante la maggior parte della storia e nulla si vede chiaramente, c’è un’incertezza causata da qualche figura oscura, che non lascia trapelare la vera natura delle persone; il secondo stato arriva con il ‘ riconoscimento’ al culmine della storia, la figura malefica è in qualche modo catturata e tutto finalmente viene visto chiaramente.
Esempi: 4 Matrimoni e un Funerale; 10 Cose che Odio di Te.

Tragedia
• Si tratta di una trama in cui l’eroe non ottiene ciò che desidera e spesso finisce morto.
Esempi: Romeo e Giulietta; Giulio Cesare; Il Ritratto di Dorian Gray.

Rinascita
• Un giovane eroe cade sotto l’ombra di una potenza oscura.
Per un po’, tutto può sembrare andare bene e la minaccia essersi ritirata, fino a quando riprende nuovo vigore e imprigiona l’eroe nella condizione di vivere la morte. Dopo molto tempo, quando sembra che il potere oscuro ha completamente trionfato, finalmente arriva la redenzione miracolosa per mano di altro eroe o eroina.
Esempi: La Bella Addormentata; Il Giardino Segreto.

7 spunti interessanti per ideare una trama ultima modifica: 2013-09-26T16:11:35+00:00 da Sonia Lombardo
Share This!