La prima cosa geniale di questa seconda edizione dell’EbookCamp – che si terrà dal 22 al 23 ottobre a Loreto (AN) sede operativa della Simplicissimus Book Farm – ci è sembrata la locandina. Date un po’ un’occhiata…

La seconda è il programma, ricco di interventi condotti da vere e proprie personalità della nuova editoria digitale, esperti che abbiamo avuto il piacere di ospitare anche qui, su Storia Continua.

Il pomeriggio di sabato 22 ottobre, ad esempio, sarà interamente dedicato al trio composto da Mauro Sandrini (autore del Manifesto del Self-publishing), Sergio Covelli (self-publisher) e Stefano Tura (direttore di Narcissus). I tre hanno da poco tempo avviato il Self-publishing Lab – comunità degli autori e dei lettori liberi – e a Loreto parleranno, appunto, di questo favoloso mondo dell’autopubblicazione.

L’argomento sarà introdotto dall’intervento di Marco Giacomello su I contratti per gli eBook: nuovi profili giuridici: “il settore dell’editoria digitale è in costante crescita a livello mondiale e adattare norme concepite per i libri in formato cartaceo ad una realtà tecnologica completamente mutata appare per molti versi insoddisfacente. Sono necessari nuovi strumenti per coniugare rispetto del diritto d’autore e condivisione della cultura”.

Ma non solo agli autori è dedicato l’EbookCamp 2011, infatti, grazie alla presenza della squadra di Finzioni Magazine, il lettore torna al centro della discussione con il progetto Ebook Hype! “Un vademecum chiaro, semplice, pensato da lettori per lettori, che spiega l’ABC dei libri digitali a tutti coloro i quali, per timore o pigrizia, guardano ancora di traverso il mondo degli ebook”.

E domenica 23, verrà presentato in anteprima da Antonio Tombolini, Gilgamesh, altro progetto, ancora in fase embrionale, pensato per la resurrezione dei libri, ovvero, per la ripubblicazione digitale e in print on-demand della “sterminata quantità di titoli ancora protetti da diritti, ma ormai fuori catalogo e non più ristampati da editori ed autori a causa della antieconomicità della stampa”.

Questi sono soltanto alcuni degli interventi in programma, ci sono ancora degli spazi aperti alle proposte di quanti vorranno partecipare all’evento, questo fine settimana.
Ricordiamo che un BarCamp è una conferenza libera, quindi, cliccate e partecipate.

Up-date 24/10/2011: qui il resoconto dell’evento

EbookCamp 2011 ultima modifica: 2011-10-19T10:22:04+00:00 da Sonia Lombardo
Share This!