Un post di Emanuele Properzi di ScrittoreVincente.com.

Perchè uno scrittore dovrebbe autopromuoversi? Il suo ruolo è scrivere. Non è quello del pubblicitario ovviamente. Tuttavia dopo che l’opera è stata creata e immessa nel mercato, cosa farà ad esempio la casa editrice per promuovere efficacemente il libro fresco di pubblicazione?
Analizza il tuo caso, ascolta i tuoi ‘colleghi’, leggi i siti che trattano questo tema e formula quindi la tua risposta.

Nel 2009 sono stati pubblicati in Italia oltre 65000 libri. Inoltre da un’indagine ISTAT risulta che il 67% degli italiani acquista meno di tre libri all’anno. Questo significa che la domanda nel mercato editoriale è spaventosamente inferiore all’offerta.

Si pubblica tantissimo, ogni anno di più. Tale surplus di pubblicazioni si alimenta costantemente a causa dell’avvento della stampa digitale, dell’abbattimento dei costi di pubblicazione grazie all’uso di software per editing e publishing, della diffusione del know-how necessario per pubblicare, della facilità con la quale si può diventare editori, della inarrestabile volontà di un popolo intero (quello italico) di essere popolo di poeti, santi e navigatori ;-).

Premessa: nel 2007 vado in vacanza con alcuni amici in Ungheria. Al ritorno decido di scrivere un romanzo ispirato a tale vacanza. Lo chiamo ‘Apologia del piano B’. Inizio a studiare web-marketing. Per capire se il mio romanzo è leggibile decido di renderlo disponibile gratuitamente su Facebook. Più di 6000 persone lo scaricano nel giro di pochi mesi. A novembre 2009 avviene la pubblicazione su cartaceo. Il mio interesse però anzichèche al mio libro, è sempre di più rivolto alle tecniche promozionali editoriali. Studio quindi marketing librario. Intanto Apologia del piano B diventa un bel caso editoriale marchigiano. A ottobre 2010 decido di mettere insieme le mie esperienze, quelle di altri scrittori e i miei studi fondando ScrittoreVincente.com. Intervisto così scrittori di successo (Insy Loan, Stefano Pitino, Pier Francesco Grasselli, Fabrizio Sparta e altri) che oltre per la qualità della propria opera si sono distinti per ottime capacità di autopromuoversi. Insomma voglio capire cosa serve veramente per promuovere efficacemente il proprio libro, usando tecniche accessibili a tutti e a basso costo. E trasmettere ovviamente poi questa conoscenza sul mio sito. Mi creo uno schema dalla quale partire e organizzare quindi le tecniche promozionali da proporre agli iscritti alla newsletter del mio sito. Divido così la promozione in due aree: promozione on-line (tramite internet) e promozione off-line (senza internet).

In questo mio primo post su Storiacontinua riporto un elenco delle tecniche off-line che tratto nel dettaglio nel mio sito con esempi, analisi, e-book gratis sulla promozione (solo per gli iscritti alla newsletter) e casi reali. Nel prossimo post ti mostrerò una panoramica delle tecniche on-line, ricordando sempre che la sinergia completa tra le due tipologia di tecniche deve essere secondo me il fattore imprescindibile per una valida promozione del libro.

Tecniche di promozione off-line secondo ScrittoreVincente.com:

– Presentazioni del libro svolte in diverse ‘tipologie di posti’ che però siano adatte al target di lettori cui il tuo libro si rivolge

– Articoli su testate giornalistiche come recensioni, pubbliredazionali e notizie legate al tuo libro

– Promozione ‘face to face’ basata sulle relazioni sociali quotidiane (porta sempre dietro con te, ad esempio nella tua auto, il tuo libro)

– Partecipazione a concorsi letterari

– Interventi radiofonici e televisivi

– Spettacolo teatrale: non pensare che sia così difficile scrivere e mettere in piedi un’opera teatrale basata sul tuo libro. Io l’ho fatto ed è stato molto efficace e più semplice di quanto immagini (guarda il video)

– Eventi virali: inventarsi ‘qualcosa di anomalo’, legato al lancio del tuo libro, qualcosa di cui se ne parli

– Partecipazione a iniziative di beneficenza

– Regalare il tuo libro a opinion-leader

– ‘Sensibilizzare’ le librerie della tua zona comunicando efficacemente con i librai per far ordinare i tuoi libri ed esporli negli scaffali delle proprie librerie

I Piani marketing che propongo sul mio sito hanno una caratteristica innovativa per la promozione off-line, cioè consentono di ‘registrare’ sugli strumenti informatici che permettono la promozione on-line, le informazioni dei potenziali lettori e promoter del libro. In questo modo è possibile aumentare misurare il rendimento della campagna promozionale.
Hai mai avuto l’esigenza di sapere quante copie del tuo libro puoi vendere a seguito di una specifica campagna promozionale?

Nel prossimo post di parlerò delle tecniche on-line.

Come promuovere alla grande il Tuo Libro con Tecniche Off-line ultima modifica: 2010-12-23T18:41:38+00:00 da Sonia Lombardo
Share This!