Diciamoci la verità, trovare seguaci sui social network non è così semplice, specie per chi ha scarse risorse economiche da investire in campagne promozionali, o il tempo necessario da dedicare alle conversazioni con i propri potenziali lettori. Per questo Bublish sembra un’ottima soluzione per ottenere la giusta visibilità, senza troppo sforzo, senza doversi inventare nuovi contenuti o chissà quali strategie virali, ma semplicemente riproponendo i contenuti del proprio libro in un formato condivisibile.

In sostanza Bublish consente agli autori di pubblicare delle “bolle”, uno o più estratti di un libro, che possono poi essere rilanciati su Facebook e Twitter. Non solo, ad ogni estratto l’autore può aggiungere quella che la Ceo di Bublish, Kathy Meis, definisce la “storia dietro la storia”, la propria visione personale rispetto ad un particolare passaggio del racconto, un retroscena o un semplice commento, che spinga i lettori a commentare a loro volta. Questo meccanismo vi permetterebbe quindi di relazionarvi al pubblico, superando l’imbarazzo di dover vendere direttamente il vostro libro.

Senza contare che ogni Bolla, per come è stata concepita, ha un forte impatto visivo sui lettori, di solito molto più propensi a condividere sui propri profili contenuti di tipo visuale.

Book Bublish

Come creare un Book Bublish

Per pubblicare un estratto su Bublish, è necessario innanzitutto caricare sulla piattaforma la versione integrale, in formato ePub, del proprio libro e poi selezionare le parti che si vogliono rendere pubbliche (il resto del file resterà inaccessibile agli altri utenti).

Il secondo passaggio è quello di aggiungere il vostro commento: spiegate cosa c’è di speciale dietro il racconto, o quel particolare estratto.

Infine, condividete la bolla tramite i pulsanti social che trovate sul vostro profilo bublish. Potrete usufruire anche della funzione “Commenta questa Bolla”, per pubblicare in tempo reale su Facebook i commenti ricevuti.

Perché promuovere un libro con Book Bublish

Book Bublish hashtagCome viene spiegato sul sito Book Marketing Tool, Bublish consente agli autori di trovare, raggiungere e coinvolgere la propria audience puntanto ai fondamentali del web marketing:

brand: il contenuto è strettamente legato all’immagine dell’autore, al suo profilo professionale, e alla sua visione personale del lavoro di scrittura.

parole chiave: ad ogni estratto vengono essegnate delle parole chiave per migliorarne il posizionamento sui motori di ricerca.

piattaforma di vendita: ogni libro viene automaticamente collegato alla propria pagina di vendita sugli ebook store.

metriche: attivando un account Authorpreneur, Bublish consente di tracciare il livello di coinvolgimento e interazione ottenuto da ogni estratto, grazie a statistiche aggiornate in tempo reale.

Promozione libri: come ottenere più condivisioni sui social network grazie a Bublish ultima modifica: 2015-10-19T13:02:20+00:00 da Sonia Lombardo
Share This!