Per l’iniziativa Ebook in Adozione del mese vi propongo il romantic suspance in due volumi “La rosa dei Venti”, scritto da Keihra Carla Palevi, norvegese trasferitasi a Venezia per amore.

Visto che, a quanto pare, vita e narrazione non possono fare a meno di intrecciarsi, anche il suo romanzo è una storia d’amore, che attraversa due mondi e ben tre generazioni.

Siamo in epoca contemporanea tra Venezia e Venezuela, due giovani s’incontrano per risolvere problemi di natura pratica, ma che hanno origine dal passato (la grande migrazione del 1948).

“La rosa dei Venti” – sinossi

Palevi1ROSAVENTIi

Laureen Venier si porta sulle spalle il peso della fabbrica ereditata dal padre, gravata da una grossa ipoteca. Ormai sull’orlo della rovina, per evitare che venga rasa al suolo per lasciare il posto ad un ipermercato, si trova a chiedere aiuto a Miguel De Marchi Duartes, figlio naturale di uno spietato imprenditore Venezuelano.

Quando i due s’incontrano, fulminea, scatterà la scintilla. Si troveranno ad abbozzare un futuro insieme, finché un colpo di scena cambierà le carte in tavola: per seguire il suo codice d’onore, Miguel dovrà rientrare in Patria; i due si lasceranno con immenso dolore, ma con la ferma promessa di non rivedersi più, per non aggiungere nuova sofferenza.

Essendo un romantic suspance la trama non può essere svelata oltre, ma si può ancora dire che l’elemento romantico è sempre presente in tutte le sue forme, mentre l’aspetto erotico è trattato in modo insolito. Laureen e Miguel vivono le loro vite anche fuori dal sesso, ma “fanno sempre l’amore”, nel senso che “costruiscono l’Amore” giorno dopo giorno.

Il loro destino di coppia, però, sarà sulla corda fino all’ultimo istante.

Estratto

«Parto», annunciò ad Alvise, all’aria immobile, alla tappezzeria dove occhi di nobili ingioiellati parevano deriderlo. «Vado in Sudamerica con Gabriella. Se sposemo doman e sabo gavemo el bateo», si sarebbe sposato il giorno dopo e sabato avrebbero preso la nave.
Alvise si alzò ad abbracciarlo, augurandogli buona fortuna e l’augurio gli veniva dal cuore. Lui rimase immobile.
Uscendo si ritrovò nuovamente gli occhi dei veci siori, sempre con quello sguardo arrogante, pareva lo prendessero in giro.”Ma dove ti va?”. “Ve fasso vedare mi che xè Mario De Marchi e magari un dì torno a comprarme el paeasso e ve bruso tuti”.
Un giorno sarebbe tornato e avrebbe comprato quel Palazzo, ora così ostile, giusto per la soddisfazione di tirar giù quei loro musi odiosi e bruciarli.
Era il 1948.

Con più di 2 mila download e una valutazione di 4 stelle “La Rosa dei Venti” è entrato nella top 100 dei romanzi rosa su Amazon. Visto il successo l’autrice, Keihra Carla Palevi, ha scritto anche un seguito, il terzo ed ultimo volume, dal titolo “Oltre”, sempre disponibile su Kindle Store.

“Un giovane uomo potente e dotato di particolare avvenenza come Miguel, potrà finalmente vivere con la ragazza oggetto dei suoi sogni?”

Curiosi?

“La Rosa dei Venti”, un romantic suspance in adozione ultima modifica: 2015-05-04T18:33:44+00:00 da Sonia Lombardo
Share This!