L’ebook in adozione del mese, “Alter Ego: Memorie di un viaggiatore ultracorporeo”, dell’imprenditore e scrittore milanese Giuliano Golfieri, nasce come progetto narrativo day-by-day sul suo blog Alterego Story.

“La realizzazione di questo intricato racconto ha richiesto un puntiglioso lavoro di ricerca storica di oltre due anni. Ho iniziato a scrivere una mattina del giugno 2015 e per oltre 200 giorni, ho pubblicato circa una pagina al giorno, riscuotendo in tempi brevissimi ampio consenso da parte dei lettori.

“Molti dei personaggi, anche quelli secondari, sono realmente esistiti, così ho realizzato una complicatissima “timeline degli eventi” in Excel che mi ha aiutato a intavolare lo scheletro della trama e ho continuato a scrivere riempiendo ogni minuto di tempo libero a mia disposizione. Questa utilissima tabella di riferimento, in cui calcolavo anche matematicamente svariati parametri complessi da tenere a mente, si è aggiornata ed è cambiata molto nel corso della stesura, restando uno degli strumenti più importanti per non perdermi nei meandri di una storia in cui il tempo non scorre in modo del tutto lineare.

“Credo che chiunque si sia imbattuto nella scrittura di un racconto lungo sia arrivato al fatidico punto morto, in cui la creatività viene a mancare. Ma ero certo che avere un pubblico che aspetta di leggere il seguito della storia mi avrebbe spinto a non abbandonarla, e per fortuna l’idea ha funzionato.

Post della pagina facebook del romanzo Alter Ego

“La community intorno al progetto è cresciuta esponenzialmente grazie al passaparola (oggi la pagina Facebook di Alter Ego conta più di 2.000 follower) e quando mi sono reso conto che il gioco si stava trasformando in qualcosa di più serio ho deciso di concludere il romanzo (circa 300 pagine) e pubblicarlo su Amazon in formato ebook e cartaceo grazie all’incredibile servizio di self-publishing offerto dal colosso statunitense.

“Non avrei avuto la pazienza di percorrere il classico iter di invio del manoscritto alle case editrici (quelle vere, non quelle a pagamento) con relativa attesa di una risposta che con buone probabilità non sarebbe mai arrivata. Il timore che il momento di entusiasmo sfumasse e che il romanzo finisse per sempre in un cassetto era troppo grande. Credo che il self publishing sia un ottimo strumento per mettersi in mostra in tempi brevi. E infatti, i feedback ricevuti finora da parte di lettori, blog di settore e media mi stanno dando grandissime soddisfazioni. Durante il periodo di promozione dell’ebook, Alter Ego ha occupato per alcuni giorni la prima posizione nella Top 100 globale dei Bestseller di Amazon”.

SINOSSI

Francia, 1745. Un ragazzo si sveglia in un bosco alle porte di Parigi senza memoria del suo passato. Tramite un fortuito incidente, scopre di possedere un inspiegabile potere in grado di farlo trasmigrare nel corpo di altre persone, smettendo di esistere e invecchiare durante la permanenza nei suoi ospiti. Il protagonista trasformerà il suo singolare dono in una sinistra professione al servizio della massoneria e dei potenti della Francia settecentesca, grazie a questa capacità la sua vita si intreccerà con quella di famosi personaggi dell’epoca. Un’avventura lunga più di un secolo che in un crescendo sempre più ritmato gli farà vivere in prima persona un’escalation di momenti storici, tra cui la rivoluzione francese.
Attraverso viaggi esotici, sesso, amori dannati, amicizie altolocate e nemici potenti che tramano nell’ombra, culminando in un colpo di scena finale Alter Ego racconta uno scorcio su una delle epoche più buie della storia, con un vivo retrogusto esoterico.

“La promozione di Alter Ego è stata a modo suo più pesante della stesura del romanzo stesso, in termini di energie e stress. Chi si auto-pubblica su Amazon convinto che i lettori pioveranno dal cielo commette un grave errore. Occorre tanto lavoro, dedizione e un piccolo budget pubblicitario per allargare gli orizzonti al potenziale nuovo pubblico.

“La possibilità di avere eBook e cartaceo on-demand senza costi iniziali mi ha permesso di investire in piccole campagne molto mirate su Facebook e AdWords, quindi senza i grossi sprechi tipici di questo tipo di pubblicità.
Altra risorsa molto importante per avvicinare nuovi lettori è stato Instagram, dal quale ho contattato moltissimi blogger che hanno accettato di recensire il romanzo, incuriositi dalla trama.

“Avere una community di supporto è stato fondamentale per dare inizio alle vendite. Uno zoccolo duro che aspetta di leggere il finale di un racconto che ha scoperto e seguito fin dal principio è quanto di più prezioso si possa avere. Nel mio caso, buona parte della fortuna che sta avendo il romanzo deriva proprio dagli sforzi fatti nei due anni precedenti alla pubblicazione. Creare aspettativa e dare alle persone la sensazione di aver fatto parte di qualcosa da quando era del tutto sconosciuta crea una leva psicologica fortissima.

ESTRATTO

Copertina del romanzo Alter Ego Non ricordo di essere nato.
La prima volta in cui ricordo di aver aperto gli occhi avevo circa quindici anni (..)sapevo di trovarmi in Francia, a poca distanza da Parigi, sapevo anche che era il 1740, ma non sapevo chi fossi né perché mi trovassi lì.
(..)
Guardai dritto in una direzione e cominciai a correre, come se volessi raggiungere qualcuno o qualcosa. Arrivai a Roissy-en-Brie, piccolo centro abitato sulla strada che dal bosco conduceva a Parigi. Giunsi nel borgo stremato, nudo e assetato. Era una mattina di primavera inoltrata. Mi fermai, tra gli sguardi perplessi della gente, di fronte alla chiesa di Saint Germain.
Un prete, che in quel momento stava consolando un’anziana signora dal viso molto triste, mi corse incontro e mi coprì con il mantello che aveva sulle spalle.
«Chi sei, ragazzo?» mi chiese l’uomo sulla trentina.
Emisi le mie prime parole tra un respiro affannato e l’altro, con la gola arida ma in un francese perfetto: «Non ne ho idea, signore. Mi sono svegliato nel bosco e qualcosa nel mio cuore mi ha spinto a correre fin qui.»
«Dobbiamo trovarti dei vestiti, seguimi» borbottò il prete.
Lo seguii in quella piccola chiesa fino a una stanza sul retro.
(..)
Il prete riempì un grosso calice di acqua fresca, che ingurgitai in due enormi sorsate.
L’uomo aveva un viso rosaceo, paffuto e rassicurante, la sua espressione sorridente mi fece sentire subito benvenuto in quel piccolo borgo. Fui fortunato a capitare lì.
«Dobbiamo trovare i tuoi genitori, sei proprio sicuro di non ricordare come ti chiami e da dove vieni?»
«No signore, non ricordo di essere esistito prima d’oggi.»
«Ma qualcuno ti avrà pur insegnato a camminare, a parlare…»
Alzai le spalle, chiedendomi la stessa cosa.

Alter Ego è disponibile in esclusiva su Amazon, in versione e-book Kindle e cartacea. Per tutti gli utenti iscritti al programma Kindle Unlimited può essere letto gratuitamente.

“Alter Ego”, le memorie di un viaggiatore in adozione ultima modifica: 2017-10-04T20:04:39+00:00 da Sonia Lombardo
Share This!