Torniamo per puro caso ad occuparci del mercato editoriale spagnolo dopo essere stati contattati dallo staff di OBRAPROPIA, casa editrice valenciana, che dal 2009 si dedica esclusivamente all’auto-pubblicazione e alla stampa on-demand, allargando il suo raggio d’affari anche al mercato italiano.

Per questo abbiamo chiesto loro lumi circa le tendenze del selfpublishing in Spagna, quali le differenze rispetto all’approccio italiano e, soprattutto, da cosa è dettata la scelta di espandersi anche in Italia?

In questo momento l’auto-pubblicazione non è molto diffusa in Spagna, anche perché si tende a pensare che un libro si autopubblica solo perché privo delle qualità in presenza delle quali un editore scommetterebbe su di lui. Ciò nonostante siamo convinti che il self-publishing rappresenti il futuro dell’editoria e che, nonostante i pregiudizi relativi alla qualità del prodotto finale, determini un beneficio sia per l’autore che per l’editore. Obrapropia sta quindi puntando su questa pratica e i risultati sono molto promettenti anche se, come in tutte le case editrici, pubblichiamo titoli di elevata qualità e altri di livello inferiore.

Il mercato italiano ci interessa perché abbiamo personale italiano e, grazie ad alcune ricerche, abbiamo realizzato che l’auto-pubblicazione è ancora ignorata da una buona parte degli autori. In tal senso, l’Italia ci sembra un mercato potenziale molto importante che potremmo coprire soddisfacendo le necessità degli scrittori italiani.

Come intende Obrapropria il print on demand?

In Obrapropia abbiamo deciso di scommettere sulla stampa on demand come soluzione ai problemi relativi all’accumulo di copie in magazzino, la mancanza di liquidità delle case editrici e la conseguente difficoltà nel pubblicare nuovi titoli. Un cambiamento di tale portata ci ha permesso di affrontare con efficacia tutte queste problematiche e di continuare il nostro lavoro editoriale e di promozione e sostegno della cultura.

Perché un autore dovrebbe scegliere i vostri servizi?

Perché abbiamo un’esperienza nel mondo dell’editoria di più di 30 anni. Perché il nostro sito internet è molto intuitivo e facilmente fruibile. Perché esiste un gruppo di persone a completa disposizione dei nostri autori e uno staff che lavora affinché la qualità di stampa dei nostri libri sia sempre di primissimo livello.

Quali sono nel dettaglio i servizi da voi offerti agli scrittori?

Registrandosi in Obrapropia il sistema crea automaticamente una pagina che permette all’autore di controllare tutti i movimenti relativi al suo libro: qualsiasi vendita viene registrata immediatamente e l’autore ha la possibilità di effettuare tutti i cambiamenti che desidera alla sua opera.

I benefici economici previsti per gli autori sono inoltre molto vantaggiosi. L’eliminazione di intermediari e la stampa on-demand permettono all’autore di ricevere l’80% dei benefici relativi alla vendita delle sue opere.

Allo stesso tempo gli autori possono decidere se vogliono i loro libri in formato cartaceo o digitale (e-book) in modo da poter seguire le tendenze del mercato e continuare ad offrire ai lettori prodotti di qualità ai migliori prezzi.

Come vi ponete rispetto al settore sempre più emergente del mobile?

Attualmente non disponiamo di sistemi esclusivi per dispositivi mobili, però i nostri libri si possono scaricare in formato PDF o ePub e sono pertanto leggibili in qualsiasi dispositivo mobile.
La nostra attitudine è quindi molto positiva, a maggior ragione perché una diffusa presenza di tali dispositivi determina maggiori possibilità di vendita per l’editoria. Inoltre stiamo constatando che il settore del mobile sta determinando un sostanziale cambio all’atto dello scrivere: in tal senso, se la stampa ha determinato una prima rivoluzione nel mondo della letteratura, il settore del mobile sta determinando una seconda rivoluzione che adatterà il modo di scrivere a questo tipo di supporti.

Obrapropia: print on demand alla “valenciana” ultima modifica: 2012-08-08T18:50:47+00:00 da Sonia Lombardo
Share This!