Jean Claude Riviere è un autore molto prolifico. Quando ci ha contattati per proporci la pubblicazione di un romanzo a puntate su Wiki-Racconti, ci ha spiegato che il suo “Eco di Guerre Lontane” era una vera e propria epopea che “inizia con la guerra in Iran ma poi con flashback ripercorre la storia dal ’39 ai nostri giorni. Non l’ho mai pubblicato e purtroppo è già diventato obsoledo. Ma nel libro ci sono tante storie che potrebbero essere pubblicate separatamente in singoli episodi e nei limiti di spazio previsti dal Web.”

Abbiamo creduto opportuno non lasciare che queste storie cadessero nell’oblio perchè Jean Claude, attraverso le vicende raccontate in Eco di Guerre Lontane, sta provando a descrivere il cambiamento e le trasformazioni negli usi e costumi della nostra società.

Ecco una breve sintesi degli episodi apparsi fino ad oggi sul Wiki :

Andrea, Vittorio e Leonardo avevano quindici anni quando la sera del 4 giugno ’44, dopo che per tutto il pomeriggio avevano visto sfilare in fila indiana sotto le loro finestre le truppe tedesche in ritirata, scorsero in fondo alla strada avanzare i carri armati americani accolti festosamente dalla gente.
E così, come tutti gli italiani, dopo aver dovuto difendersi da tre nemici, i bombardamenti aerei, i rastrellamenti dei nazifascisti e soprattutto la fame, si apprestavano a vivere, lentamente giorno dopo giorno, la rinascita dell’Italia, i momenti importanti della vita nazionale, le lotte, le battaglie istituzionali ed elettorali, nel ’46 e nel ’48, gli sforzi per togliersi di dosso le scorie del fascismo.
Ma anche la loro crescita, il passaggio dall’adolescenza ad una precoce maturità, la scelta su cosa fare da grande, i loro amori.
Mentre Vittorio e Leonardo si iscriveranno rispettivamente alle Facoltà di Legge e di Medicina, Andrea preferirà entrare nel Centro Sperimentale di Cinematografia per intraprendere la carriera di operatore cinematografico. E proprio sul tram di Cinecittà incontrerà Anita, una giovane aspirante attrice della quale si innamorerà, andando però incontro ad una grossa delusione.
Siamo ormai giunti all’inizio degli anni ’50, anni di grandi trasformazioni e progressi, ma Andrea, Vittorio e Leonardo non potranno mai dimenticare quella notte in cui si erano addormentati in una epoca e la mattina dopo si erano svegliati dieci anni più avanti: la notte in cui era nato in loro il sogno americano, un sogno dal quale era difficile separarsi.

La pubblicazione di Eco di Guerre Lontane proseguirà fino a Febbraio 2011. Alla chiusura di ogni decennio pubblicheremo una breve sintesi, augurandoci che possa essere un modo per coinvolgervi nella narrazione. Per dirlo con le parole di Jean Claude Riviere “stabilire un contatto diretto con i lettori su avvenimenti dei quali forse hanno scarsa conoscenza o ignorano completamente”.

Wiki-Racconti presenta una piccola storia d’Italia ultima modifica: 2010-12-21T13:17:31+00:00 da Sonia Lombardo
Share This!