Ho trovato una chiavetta USB per terra, in piazza a XXXX.
Contiene quello che ha tutta l’aria di essere un romanzo, ma non c’è alcun indizio sull’autore.

Posso solo immaginare la sua disperazione quando infilandosi una mano nella tasca dei pantaloni, o scandagliando la sua borsa, non ha sentito la sagoma del rettangolino di plastica con capacità di meoria tale da contenere una mole impresionante di pagine.

Ho dato solo un’occhiata superficiale dal pc dell’ufficio, prima di mettermi al lavoro, quindi, non mi sono ancora fatto un’idea chiara su chi possa averle scritte e perchè proprio oggi passasse di lì.

Leggerò il romanzo, vi farò sapere.


Quello che avete appena letto è un incipit ispirato dal messaggio postato da un utente su Yahoo Answer, per ritrovare il proprietario di questa pen-drive, realmente smarrita in una piazza di Milano.

L’impegno e l’interesse spassionato di questa persona nei confronti di un fantomatico scrittore è cosa talmente rara e misteriosa che ho subito pensato “potrebbe essere l’inizio di un racconto”.

Voi che ne dite? Come potrebbe proseguire la storia di questo ritrovamento? Lasciate un commento o iscrivetevi a StoriaContinua per diventare voi gli autori del racconto.

Qui potrete leggere il messaggio originale, magari potrebbe esservi di ispirazione, come lo è stato per me.

Il romanzo ritrovato ultima modifica: 2010-06-24T19:55:44+00:00 da Sonia Lombardo