In un’intervista a GirlGeek la giornalista Sonia Montegiove mi ha chiesto di suggerire una soluzione per creare la copertina di un libro on line, da soli e senza nozioni di grafica. Ho elencato (se avrete la pazienza di leggere il post) una serie di applicazioni utili per la modifica delle immagini – aggiungere testo, effetti, ritagliare – funzioni che, va chiarito, hanno poco a che vedere con il vero e proprio lavoro di creazione di una copertina.

Se si vuole essere professionali, non si può fare a meno di affidarsi a software più completi, come Photoshop o Gimp, se non proprio ad un grafico di mestiere. Eppure, anche i grafici di mestiere sostengono che quando ci si trova ad utilizzare questo genere di programmi, si finisce per sfruttare tutt’al più il 5% delle loro funzioni: tagliare, incollare, ritagliare, aggiungere livelli, maschere, testo, opacità, regolare il colore; operazioni che coprono probabilmente una grande percentuale di quello che si fa con un programma di grafica.

Inoltre, essendo software che richiedono elevate risorse, sia dal punto di vista finanziario che delle prestazioni, può risultare conveniente in certi casi sostituirli con applicazioni raggiungibili in qualsiasi momento da qualsiasi dispositivo, proprio perché accessibili via Web. Come per la scrittura e l’archiviazione, anche per la creazione della copertina di un libro, il browser può diventare efficace tanto quanto il nostro desktop.

Per approfondire
: strumenti utili per pubblicare un libro online.

Vi propongo, quindi, di seguito 3 applicazioni Web-based che rappresentano una valida (anche se non completa) alternativa a Photoshop:

Pixlr

PixlrVeloce e gratuita, Pixlr, si può usare per modificare le immagini esistenti o crearne da zero. In questo caso, è possibile scegliere tra i formati di immagine preimpostati (alcuni dei quali sono i banner standard per i profili social). Supporta JPG, PNG, BMP, TIFF e il formato proprietario PXD. L’interfaccia è simile a quella di un programma di grafica per desktop – con i menu nella parte superiore, una cassetta degli attrezzi a destra, e le finestre flottanti a sinistra. Oltre a disporre di tantissime opzioni per il lavoro con i livelli, la regolazione delle immagini, e i filtri, Pixlr è disponibile in più lingue e ha anche una versione mobile.

Sumopaint

sumo-paint-airE’ un altro vero e proprio concorrente di famose applicazioni desktop. La sue funzionalità sono paragonabili a quelle di base offerte da Photoshop o GIMP.
Analogamente a Pixlr, con Sumopaint è possibile creare una nuova immagine o modificarne una esistente. Per quanto riguarda i formati, la versione gratuita supporta solo il formato nativo di SUMO, così come PNG e JPG. Anche qui l’interfaccia è molto simile a Photoshop e vi si possono trovare alcuni ottimi strumenti, tra cui uno strumento simmetria che non ha un equivalenti.

Lunapic
lunapic-online-photo-editing-toolE’ un misto tra web app, GIMP e Photoshop.
Dispone infatti di caratteristiche che sono standard per un programma di grafica per desktop, unitamente a quelle di qualsiasi altro editor; opzioni come Taglia, Copia, Incolla, o Stampa, che altri software non tendono a trattare come strumenti di una normale “cassetta degli attrezzi”. Per esempio, con Lunapic è possibile crittografare le immagini o inviarle via e-mail, Tumblr, Picasa, Facebook, ecc… Naturalmente, si potrebbe non avere mai bisogno di queste funzionalità, ma è conveniente averle lì.

Se conoscete altre applicazioni per creare immagini online segnalatele tra i commenti e se, invece, vi siete decisi ad utilizzare una di queste, ecco alcune considerazioni da fare per progettare al meglio la copertina del vostro libro.

3 applicazioni utili per creare la copertina di un libro online, in modo professionale ultima modifica: 2014-11-13T13:08:19+00:00 da Sonia Lombardo