Concludiamo la serie di approfondimenti sulle caratteristiche della buona scrittura, con un ultimo post riguardante la struttura del testo.

Come già altrove abbiamo sostenuto, anche sotto l’aspetto visivo il testo scritto dovrebbe trasmettere un certo senso di uniformità e armonia. Per ottenere tale risultato è utile attenersi a convenzioni grammaticali che, sebbene elementari, consentono di raggiungere ottimi risultati dal punto di vista comunicativo.

Piccoli dettagli:

– iniziare una frase con la lettera maiuscola e terminarla con un punto fermo;
– utilizzare sempre le lettere maiuscole per i nomi, le persone e i luoghi;
– fare del proprio meglio per scrivere le parole secondo la corretta ortografia;

possono sembrare scontati, ma in realtà permettono alla vostra scrittura di essere comprensibile a tutti e di dimostrarvi degli scrittori attenti ed interessati al godimento del pubblico per la lettura.


Quindi, per rimanere sul tema del suono, ancora una volta, fate suonare le vostre parole.
Per essere sicuri di averle scritte nel modo giusto, rileggetele lentamente, ascoltatene attentamente il suono; allungate letteralmente ogni parola e riempitevi la bocca del loro

…s o u n o…

pensando ad ogni singola lettera che lo produce.

Per le parole nuove, che non si conoscono o di cui non si è sicuri dell’ortografia, invece, non stateci troppo a pensare. Nella prima fase di stesura del testo, scrivetele così come credete vadano scritte, poi, sottolineatele e proseguite nel vostro lavoro. Alla fine avrete modo di correggerle durante la fase di revisione.

Una volta trovata la parola corretta e il suo significato, non sottovalutate di ripetere l’esercizio descritto sopra, per memorizzarla nel vostro vocabolario personale e non sbagliare successivamente, quanto vi capiterà di doverla riutilizzare; continuate così fino all’ultimo

s u o n o

dell’ultima  l e t t e r a

di ogni nuova  p a r o l a  che incontrerete.

Volete distinguervi come scrittori? Attenzione ai dettagli ultima modifica: 2012-08-17T20:37:15+00:00 da Sonia Lombardo