Conoscete il Fiocco di neve? E’ una tecnica di scrittura che, secondo il suo inventore, permette di completare la stesura della prima bozza di un romanzo in una sola settimana, partendo da una singola frase. Se a questa affiancate, poi, una applicazione che è in grado di estrapolare stralci di storie da un database di racconti già pubblicati, per darvi all’occorrenza la giusta ispirazione, avrete la combinazione perfetta per non rimanere mai a corto di idee.

StoryMatch fa proprio questo, vi conduce dal nucleo centrale della storia alla creazione di un romanzo completo, in 12 passaggi. Sembra un po’ una roba da Anonima Alcolisti, ma io ho richiesto l’accesso come tester, visto che l’applicazione è disponibile ancora in versione beta, e devo dire che il responso è assolutamente positivo.

StoryMatch è un’ottima soluzione per gli scrittori, soprattutto quelli di romanzi seriali, che hanno l’esigenza di proporre episodi sempre nuovi ad un pubblico affamato di colpi di scena. Vediamo perché, analizzando l’app più nel dettaglio.

L’area di editing è suddivisa in 4 sottosezioni: il Pitch, è lo spazio destinato al riassunto della storia; qui l’applicazione vi invita a descrivere il periodo in cui si svolge il racconto (passo 1), il luogo (passo 2), il personaggio principale (passo 3), l’evento che scatena l’azione (passo 6) e il primo punto di svolta (passo 7).

StoryMatc tour-pitch

A questo punto avrete svolto già quasi metà del lavoro di scrittura, non vi resta che completare i passaggi successivi:

8) inserire uno o più antagonisti, cioè i personaggi che cercheranno di interferire con le azioni del personaggio principale;

9) ideare uno o più alleati che aiuteranno il personaggio principale in tutta la storia;

10) prevedere uno o più ostacoli che il personaggio principale dovrà superare;

11) complicare ulteriormente la vita al protagonista, con altri ostacoli più difficili e impegnativi di quelli precedenti;

12) Scrivere l’ultima scena, quella in cui il personaggio raggiunge il suo obiettivo e completa il suo percorso di cambiamento.

Salvate tutto e passate all’area successiva, l’Outline, dove procedere alla stesura vera e propria del romanzo, andando ad aggiungere tutti i dettagli degli elementi base della storia individuati nei passaggi precedenti.

Così, arriviamo finalmente ad una delle funzionalità più interessanti proposte da Storymatch: lo Shuffle, il tasto che rimescola le combinazioni.

Story Shuffle

Se non riuscite a completare tutti i 12 passi dell’elenco, cliccando sull’icona Shuffle, il programma compilerà automaticamente le aree vuote con suggerimenti estratti dal proprio archivio di storie.

L’elenco si può visionare andando alla sezione Ispiration, e spazia dai film ai romanzi di ogni genere, dai noir come Pulp Fiction, ai classici alla Oliver Twist, ecc… Ovviamente, si tratta solo di suggerimenti utili per non iniziare a scrivere il romanzo partendo da uno spazio bianco (l’incubo di ogni scrittore). Potete adattare gli shuffle alla vostra trama o continuare a rimescolarli finché non trovate la giusta ispirazione.

In fondo, com’è che si dice? Scrivere è Riscrivere.

StoryMatch, l’applicazione che aiuta a superare il blocco dello scrittore ultima modifica: 2016-05-23T19:03:45+00:00 da Sonia Lombardo