Iniziata il 1° aprile, la Festa del Libro e della Letteratura, promossa e organizzata dalla Fondazione Musica per Roma, con la collaborazione di Telecom Italia, per la sua seconda edizione non si limita più allo spazio di un weekend, ma andrà avati per tutta la settimana con un programma ricco di incontri, laboratori, corsi e iniziative.

festa del libro Raddoppiando la propria offerta, l’evento vuole confermare e rilanciare quegli elementi di originalità che sono stati il punto di forza del suo debutto. In particolare, il desiderio di non fermarsi al cosa di un libro, svelandone invece i segreti del come: come viene scritto, stampato, pubblicato, venduto e… letto.

A parlarne, avvicendandosi sul palco dell’Auditorium fino al 10 Aprile 2011, saranno i grandi autori del panorama letterario nazionale e internazionale attuale.

L’elenco ospiti è lunghissimo, così come il programma è vario e articolato in diversi percorsi. Ad esempio, quello dedicato, durante la settimana, alla ricorrenza dei 150 anni dalla nascita dell’Italia: una serie di lezioni per le scuole in cui Maurizio Maggiani racconta avvenimenti e figure del Risorgimento. E, poi, ancora altre attività didattiche, corsi, conferenze, presentazioni di novità editoriali, laboratori, mostre di illustrazione e fotografia, installazioni artistiche e seminari, raccolti nel Garage: un immenso spazio dove entrare nel sistema della produzione editoriale direttamente insieme ai suoi protagonisti.

Da non perdere, inoltre, gli appuntamenti con “L’Italia che scrive” – protagonisti, tra gli altri, Umberto Eco e Antonio Tabucchi – e la tavola rotonda “Come scrivere il primo libro?” con sei giovani esordienti, che hanno segnato la stagione 2010/2011: Viola Di Grado (Settanta Acrilico, Trenta Lana pubblicato da e/o), Barbara Di Gregorio (Le giostre sono per gli scemi, Rizzoli), Donatella Di Pietrantonio (Mia madre è un fiume, Elliot), Lorenza Ghinelli (Il divoratore, Newton Compton), Antonella Lattanzi (Devozione, Einaudi) e Veronica Tommasini (Sangue di cane, Laurana Editore).

Infine, ampio spazio sarà dedicato all’editoria digitale. Quest’anno, infatti, si possono ‘sfogliare’ i libri come anche in versione ebook e provare una nuova esperienza di lettura con i dispositivi di nuova generazione nello spazio tecnologico Biblet Cafè di Telecom Italia. In particolare, sarà possibile provare Biblet, il nuovo ereader di TIM e l’Olipad di Olivetti, equipaggiati con una minilibreria di 6 titoli di vari editori, tra cui Bruno Editore, che per l’occasione ha scelto di offrire ai suoi lettori uno sconto del 20% su tutti gli ebook, fino al 10 aprile in concomitanza con la chiusura della Festa del Libro e della Letteratura.

“Libri Come”, la Festa del Libro raddoppia ultima modifica: 2011-04-03T20:52:14+00:00 da Sonia Lombardo