La trafila che ha condotto questo giovane scrittore italiano finalmente alla pubblicazione della sua trilogia fantasy con “Ex Tenebris” – Ebook in Adozione del mese – è davvero emblematica della condizione in cui spesso vengono a trovarsi gli aspiranti, per cattiva sorte o pura e semplice mancanza di esperienza.

Amante delle lettura, Stefano Lanciotti comincia a scrivere da giovanissimo ad appena 11 anni. “Poi gli studi e il lavoro mi hanno allontanato dalla scrittura e quando, alla fine degli anni ’90, mi ci sono riavvicinato è stato solo per venire illuso”.

Sebbene riesca a vedere pubblicato il suo primo libro, “Phönix”, le sue esperienze editoriali sono quasi sempre deludenti e soprattutto dispendiose. Passando da un’agenzia letteraria all’altra “alla fine avevo speso circa 7.000 euro (forse qualcosa di più) per 300 copie vendute, tutte personalmente da me. La casa editrice non aveva la minima intenzione di promuoverlo in alcun modo e dunque mi sobbarcai tutto il lavoro di promozione, ma anche di vendita, visto che non si capiva bene dove il libro fosse reperibile.”

A quel punto mi trovavo di fronte a un bivio: chiudere tutto oppure tentare quella che cominciava a sembrare un’alternativa percorribile: pubblicazione di ebook, fatta da me. Mi rimboccai le maniche, mi informai su come fare e decisi di percorrere la strada più complicata (tanto per cambiare): invece di puntare solo su Amazon, dove può chiunque, avevo adocchiato iBookstore, il negozio virtuale di Apple, che da settembre 2011 apriva anche in Italia. Percorsi la lunga e laboriosa trafila per accreditarmi come editore e, finalmente, a ottobre pubblicai “Phönix”, del quale avevo riottenuto i diritti nel frattempo, in formato gratuito.

Bingo! Da allora a oggi il romanzo è stato scaricato da quasi 30.000 persone (una media di oltre 100 download al giorno), con giudizi molto lusinghieri. Questo successo mi convinse a mettere in vendita “Nemesis”, il seguito di “Phönix”, a un prezzo che ritenevo equo: 1.99 €. Da dicembre 2011 ad aprile 2012 il romanzo è stato acquistato da circa 1.100 persone e continua a vendere dalle 5 alle 10 copie al giorno. Galvanizzato da questo che consideravo un successo quasi incredibile, ho seguito la stessa strada per la trilogia fantasy che avevo cominciato qualche anno fa. Ho pubblicato “Ex Tenebris” tra i romanzi gratuiti (15.000 download da dicembre a oggi) e “La Principessa delle Tenebre”, il suo seguito, in vendita. Stesso risultato di “Nemesis”, quasi 1000 copie vendute e giudizi bellissimi (4 stelle e ½ di media su 5). Addirittura l’ultimo romanzo della trilogia, “La Guerra del Buio”, uscito 3 settimane fa, è schizzato tra i 10 più venduti e vi si trova tuttora.

Ex Tenebris – la trama

Thomas Travers, un criminologo collaboratore della polizia di Washington D.C., viene convocato per risolvere il mistero della morte di Sylvester Blake, che ha tutte le apparenze di un omicidio rituale commesso da una setta satanica.
Nell’indagare su questo delitto orrendo e allo stesso momento inspiegabile, egli viene a sapere che la nipote dell’uomo ucciso, Diana, è scomparsa. Nello stesso tempo comincia a comprendere che l’uomo e la ragazza nascondono molti segreti. Negli scritti lasciati da Blake, infatti, Tom legge che la ragazza viene da un mondo chiamato Nocturnia.

Un estratto

Quella che oggi viene chiamata Nocturnia, una volta era un mondo luminoso e accogliente. Un astro splendeva durante le giornate tiepide e le stelle brillavano nelle fresche notti. Gli uomini vivevano in armonia con la Madre Terra e lei faceva loro dono delle messi e dei frutti degli alberi. L’unica magia che esisteva era detta la Magia della Parola e permetteva ai saggi che la conoscevano di usare una piccola parte del potere della Madre Terra per il bene di chi l’abitava. La serenità di questo mondo era però destinata ad avere termine.

Un saggio di nome Thaugoth, nella sua ansia di conoscenza, usò la Magia della Parola per ferire la Madre talmente in profondità da aprire la Breccia. Da questo squarcio, Thaugoth scrutò realtà diverse dalla nostra e venne a contatto con quello che fu in seguito tristemente definito il Potere Oscuro […] conferisce poteri sovrumani a chi ne accetta l’imperio e stringe un Patto con essa, sacrificando quanto ha di più caro […]
Quando la notizia si sparse, altre persone furono inebriate dalla brama di potere senza essere spaventate dal prezzo da pagare. Scoprirono presto che nessuno poteva padroneggiare il Potere Oscuro per intero, ma che a seconda delle proprie inclinazioni avrebbero potuto evocare esseri infernali dagli Abissi, strappare corpi in putrefazione dalle grinfie adunche dell’Ultima Madre, oppure manipolare sostanze empie per piegare la natura ai loro voleri. Nacquero così le tre Confraternite: gli Evocatori, i Negromanti e i Maghi Neri. Ognuno dei loro adepti traeva poteri dal Patto che stipulavano con il Potere Oscuro e ciascuno di loro poteva manipolarne solo una parte […]

L’uso del Potere Oscuro iniziò ad avvelenare la Madre Terra. Il sole si velò fino a scomparire e i giorni cominciarono a non essere più luminosi. Dopo che le stelle si furono spente come ceri, le notti divennero nere come drappi funebri […]
Il nostro mondo cominciò a essere chiamato Nocturnia. Un mondo dove le ombre si intrecciavano maligne e presenze inquietanti vigilavano la notte. Una notte senza stelle dove il male tesseva la sua tela protetto dalle tenebre. Ma era scritto che non dovesse finire così.

Oggi Stefano Lanciotti ha fondato una piccola casa editrice attorno alla quale sta provando a radunare un gruppo di autori validi, interessati a pubblicare con il suo stesso marchio. Se volete saperne di più, vi annuncio che nelle prossime settimane l’autore sarà ancora con noi per spiegarci in modo più approfondito come pubblicare un ebook su IbookStore di Apple e come entrare nel circuito di Scrittorindipendenti.

Non perdetevi i prossimi articoli…

Uscire dalle tenebre delle truffe editoriali grazie ad Apple, la storia di Stefano Lanciotti ultima modifica: 2012-05-02T18:24:45+00:00 da Sonia Lombardo