Come scrittori autopubblicati, dovreste saperlo, siete in possesso di tutti i diritti relativi alle vostre opere, tra cui quelli di traduzione. Poter distribuire il proprio libro anche sui mercati stranieri, magari dove ebook e self-publishing hanno un’incidenza maggiore, significa poter ampliare le possibilità di guadagno.

Se non sapete ancora come fare, questo è il post che fa per voi.

Oggi vi presento Babelcube, un servizio che permette gli autori indipendenti di vendere i propri libri in più lingue a livello mondiale, lavorando in partnership con i traduttori.

Babelcube distribuisce libri in 10 lingue diverse, attraverso oltre 300 rivenditori, sia locali che internazionali, e 20.000 biblioteche, trattenendo in cambio una percentuale sui proventi delle vendite.

Vediamo alcuni passaggi fondamentali per vendere libri ed ebook all’estero, tramite Babelcube.

Dopo aver creato un account sul sito, dovrete redigere un profilo per ogni libro che intendete tradurre. Assicuratevi di includere tutte le informazioni possibili sul potenziale di vendita, come il target di lettori, le recensioni e i commenti ottenuti, gli eventuali premi vinti. Inoltre, dovrete inviare un breve estratto del testo (2.000 caratteri al massimo), che i traduttori utilizzeranno per fornirvi una traduzione campione.

A questo punto bisognerà attendere le offerte da parte dei traduttori. Ogni offerta vi indicherà la lingua di destinazione e il tempo stimato per la traduzione. Una volta trovata quella più adatta alle vostre esigenze, sarà necessario caricare sulla piattaforma il libro completo.

L’accordo di traduzione e distribuzione prevede che un progetto può essere annullato, senza alcuna penalità, dopo le prime dieci pagine tradotte, se pensate che la qualità sia scarsa. E’ anche possibile richiedere l’assistenza di un correttore di bozze per rivedere e chiedere modifiche sul testo tradotto. Il supporto da parte dei traduttori proseguirà poi anche durante tutte le fasi di conversione, distribuzione e promozione dei libri.

Tramite Babelcube potrete controllare le vendite e ricevere i pagamenti, una volta superata la soglia dei 50$. Tutte le parti vengono ricompensate con una quota degli introiti al netto dei costi di distribuzione, tasse, imposte sul valore aggiunto, dazi, e resi.

Ecco come vengono distribuite le royalty

royalty_babelcube

Attenzione, però, perché Babelcube entrerà in possesso dei diritti di distribuzione del vostro libro tradotto per cinque anni. Dopodiché, potrete decidere se continuare a utilizzare la rete di distribuzione del sito, oppure, vendere il libro con un metodo alternativo.

Personalmente credo che valga la pena tentare, per dare al vostro libro una chance di successo in più. Siete d’accordo con me? Aspetto i vostri commenti.

Vendere libri all’estero, in pochi semplici passaggi, grazie a Babelcube ultima modifica: 2015-04-09T19:01:22+00:00 da Sonia Lombardo