L’Open Publishing Lab, in collaborazione con il Rochester Institute of Technology, rilasciano la prima edizione della Open Publishing Guide, che a dispetto di come può sembrare, non è un noiosissimo manuale di centinaia di pagine, ma un semplice sito Web che raccoglie tutte le risorse e gli strumenti utili per affrontare seriamente l’impresa dell’autopubblicazione.


Come potete vedere dalle immagini – le troverete complete di commento e approfondimenti nel formato Pdf – l’Open Publishing Guide, parte proprio dai fondamentali, spiegandovi cos’è il self-publishing, cosa lo distingue dall’editoria tradizionale e ancora di più da quella che viene definita con il termine (molto anglosassone) di “vanity-press”, meglio conosciuta come editoria a pagamento (da noi anche truffa) .

Altra sezione del sito è dedicata al Publishing Step by Step: una raccolta di video tutorial che guidano gli aspiranti scrittori durante tutte le fasi di realizzazione del loro libro, dalla pianificazione alla vera e propria pubblicazione, senza trascurare l’aspetto del marketing e della visibilità online.

Ma l’idea più innovativa del laboratorio è sicuramente il Self-publishing Advisor, software oper source, che come una sorta di questionario, a seconda delle preferenze indicate degli autori su servizi e modalità di pubblicazione, suggerisce quali editori on demand fanno al caso loro.

Funziona? Il self-publishing è un sistema efficace per sfondare come scrittori? Forse si, ma bisogna fare i passi giusti, chidetelo a lui.

Dagli Usa una guida all’open publishing ultima modifica: 2011-06-24T19:52:12+00:00 da Sonia Lombardo