Eccoci al secondo e ultimo appuntamento con l’autore Giorgio Pezzin, per parlare di ComicsBay:

In tutti i “manuali di autopubblicazione” si cita la necessità per l’autore di promuovere le proprie creazioni attraverso tutti i mezzi possibili, in particolare un sito web, un blog, il mobile.
Ebbene Comics Bay è tutto questo, come era stato già dodici anni prima FumettieStorie, ma con un Logo più internazionale e anche slegato dal singolo autore.

Comics Bay è nato infatti anche come punto di aggregazione di più autori che volessero unire le forze per promuovere il proprio lavoro. Per il momento me ne occupo solo io e gli autori presentati in ComicsBay sono quelli che hanno disegnato le mie storie, ma spero che in futuro altri raccolgano il mio invito e decidano di lavorare insieme a me per far conoscere i loro migliori fumetti.
La promozione, infatti, è la cosa più ardua e dispendiosa e solo lavorando insieme si può ottenere la massa critica di lettori necessaria per sperare di trasformare il proprio lavoro da “hobby” ad attività lavorativa vera e propria.

C’è da dire però che la cosa è ardua perché pochi autori sono “padroni” delle loro storie. Quasi tutti, infatti, in cambio di “pochi soldi, maledetti e subito” hanno ceduto tutti i loro diritti agli Editori e non possono quindi fare nulla nell’era digitale.
Io e Cavazzano, invece, già più di trentacinque anni fa, abbiamo iniziato la nostra battaglia e ora potremo raccoglierne qualche frutto. Ovviamente anche per me le oltre 430 storie create per la Disney restano off limits, non solo per il digitale ma anche per le ristampe cartacee. Se mi avessero pagato anche dei minimi diritti d’autore ora sarei milionario, e invece…

Tornando a ComicsBay, oltre ad essere la vetrina delle mie storie migliori è anche il mezzo con cui i miei lettori possono mettersi in contatto con me, commentare le storie e dire la loro opinione su tutto. E’ partito in dicembre 2011 ed è già abbastanza seguito. Non può che andare sempre meglio.

Su Comics Bay si vede bene l’integrazione con NARCISSUS e con i vari Market che vendono le mie storie. Selezionata la serie e la storia che interessa, infatti, una serie di bottoni inviano alle varie opzioni di acquisto. Grazie a Narcissus, in particolare, i miei titoli (finora 9) sono disponibili su una trentina di store differenti, compresi Amazon e Apple Store. Mi hanno risparmiato un sacco di lavoro.

Quali sono i tuoi consigli per gli autori, in particolare per i fumettisti come te, che vogliono provare la strada dell’auto-pubblicazione?

Beh, copiate e fate lo stesso, anzi fate ancora meglio. Non mi sento di dire nulla di diverso.
Tuttavia c’è un altro aspetto da sottolineare che è particolarmente importante soprattutto per i fumettisti.
Il fumetto, infatti, salvo casi rari, richiede la collaborazione di più autori per realizzare ogni singola storia. E’ molto importante, quindi, che tra gli autori ci siano dei precisi accordi relativi proprio ai rispettivi diritti. Ed è importante che questi accordi siano definiti e messi nero su bianco PRIMA di partire per l’impresa per evitare equivoci e contrapposizioni successive che renderebbero ogni affare un calvario per tutti.
Qual è il peso di ciascun autore nella realizzazione dell’opera, come si divideranno i proventi, chi si occuperà della promozione, come si divideranno le spese o si decideranno le strategie?

Insomma ci sono un sacco di cose da chiarire e vi assicuro che il lavoro di editing e di promozione è moltissimo, superiore a qualsiasi altro, e anch’esso andrebbe diviso equamente.
Occorre quindi essere coscienti dell’apporto di tutti e dare a ciascuno il giusto valore altrimenti saranno guai.

Eh, già. Nel fumetto è tutto molto complicato. Sarà anche per questo che da un po’ di tempo mi sto dedicando ai libri. Scrivo da solo e creo una storia per me e per quelli che la pensano come me. E’ molto soddisfacente e appagante e ogni lettore si immagina le scene secondo la propria sensibilità, senza che un disegnatore la interpreti per noi.
Così, dopo tanto fumetto, ho (ri)scoperto il libro e ho deciso di scrivere quelli che mi piacerebbe leggere.
Ovviamente li trovate e li troverete su ComicsBay.

Un percorso non solo individuale, infatti, Fumetti e Storie propone un corso di scrittura creativa per creare un prodotto editoriale completo da pubblicare in selfpublishing attraverso Narcissus.

Avrete l’assistenza diretta e personalizzata di un autore da lunga data, esperto in creatività, web e autopubblicazione. Inoltre potrete partecipare al marketing con conferenze e presentazioni live. Infine potrete utilizzare tutti gli strumenti consolidati e sperimentati di Comics Bay, compresa, nel caso di un fumetto, l’edicola su Apple Store.

Se avete voglia di mettervi in gioco questo è il momento ideale per dedicarsi alla scrittura… di quello che avreste sempre voluto leggere!

Nella Baia del Fumetto: autori uniti per farsi conoscere ultima modifica: 2012-10-01T18:56:26+00:00 da Sonia Lombardo